Home Appennino Reggiano Flaminio Reggiani è il nuovo Comandante della Polizia locale dell’Unione Appennino

Flaminio Reggiani è il nuovo Comandante della Polizia locale dell’Unione Appennino






Flaminio Reggiani è il nuovo Comandante della Polizia locale dell’Unione Appennino Reggiano. Reggiani è entrato in carica da alcuni mes, e da poco è stato formalizzato il suo trasferimento dall’Unione Terra di Mezzo dove deteneva precedentemente il Comando. Afferma il Presidente dell’Unione Appennino, Tiziano Borghi: “In queste settimane Reggiani ha già avuto modo di dimostrare la propria competenza e anche una buona conoscenza del territorio montano. Ha avuto occasione di incontrare i Sindaci dell’Unione, e anche di partecipare ad alcuni incontri con i cittadini su temi come la viabilità, risultando molto chiaro anche nelle spiegazioni di aspetti tecnici. Crediamo sarà un ingresso importante per il servizio, e gli auguriamo buon lavoro”.

Il corpo della Polizia locale dell’Unione Appennino opera in servizio associato nei comuni di Castelnovo Monti, Carpineti, Casina, Toano, Vetto, Ventasso e Villa Minozzo.

Le attività che il Corpo di Polizia Locale svolge sono molteplici, tutte rivolte a salvaguardare il rispetto della civile e ordinata convivenza della comunità. Tra queste, i controlli sull’applicazione dei regolamenti Comunali e dell’Unione, sulle Ordinanze dei Sindaci e su quelle dei Dirigenti/Responsabili di settore; i controlli della mobilità e sicurezza stradale, comprensivi delle attività di polizia stradale e di rilevamento degli incidenti di concerto con le forze e altre strutture di polizia nonché l’educazione stradale nelle scuole di ogni ordine e grado a seguito di specifico accordo con la Dirigenza scolastica; tutela della libertà di impresa e del consumatore, comprensiva delle attività di polizia amministrativa commerciale e contrasto delle forme di commercio irregolari; tutela della qualità urbana e rurale, comprensiva delle attività di polizia edilizia ed ambientale; tutela della vivibilità e della sicurezza urbana e rurale, comprensiva delle attività di polizia giudiziaria; supporto nelle attività di controllo spettanti agli organi di vigilanza preposti alla verifica della sicurezza e regolarità del lavoro; controllo relativo ai tributi locali secondo quanto previsto dai rispettivi regolamenti; soccorso in caso di calamità, catastrofi ed altri eventi che richiedano interventi di protezione civile.

 






Articolo precedenteGuastalla, uscito il bando per l’assegnazione alloggi di edilizia residenziale pubblica (bando casa)
Articolo successivoRuba una bicicletta nel cortile di un’abitazione: arrestato a Reggio Emilia