(immagine d’archivio)

È prevista per domani, 22 dicembre, presso il Tribunale di Modena la seconda udienza preliminare del procedimento penale che riguarda la discarica di Finale Emilia posta sotto sequestro dall’autorità giudiziaria nel dicembre di due anni fa. Il Comune di Finale, che nel corso della prima udienza è stato accettato come parte civile, ha recentemente rinnovato l’incarico all’avvocato Livio Veronesi del Foro di Ferrara che ha seguito fin dall’inizio la vicenda giudiziaria.

“Seguiremo con molta attenzione l’evolversi del procedimento – dice il sindaco di Finale Emilia, Claudio Poletti – che riguarda il possibile inquinamento di Feronia 0, perché potrà costituire uno dei tasselli fondamentali per contribuire ad allontanare lo spettro dell’ampliamento della discarica dal nostro territorio. Un ampliamento al quale ci stiamo opponendo in tutte le sedi, convinti più che mai che quella di via Rovere non è la sede idonea per una discarica da circa 1.200.000 tonnellate di rifiuti speciali non pericolosi”.

 

 

Articolo precedenteA Campogalliano torna “CaRi – Campo Riparte con Innovazione”
Articolo successivoNapoli, Lorenzo Insigne positivo al Covid