Home Economia Tamponi e certificati in ritardo, Confesercenti Modena: “Così diventa impossibile lavorare”

Tamponi e certificati in ritardo, Confesercenti Modena: “Così diventa impossibile lavorare”






La quarantena per chi ha avuto contatti con persone positive e i ritardi da parte dell’Ausl nel comunicare gli esiti dei tamponi stano danneggiano le imprese ma non solo: attività commerciali e ristoranti rischiano di rimanere senza personale.

A lanciare l’allarme Mauro Rossi, Presidente Provinciale di Confesercenti Modena che commenta: “La situazione sta diventando insostenibile per le imprese che si stanno trovando senza personale a causa dei ritardi dell’Ausl nel comunicare gli esiti del tamponi. Chiediamo che si intervenga per trovare una soluzione”.

Imprese ma anche tante attività della ristorazione che chiedono un intervento mirato per non fermare il lavoro: “Chiediamo che vengano uniformate le tempistiche delle quarantene alla circolare del ministero. Fermare tutto adesso sarebbe davvero un danno enorme per tutto il settore che sta cercando, con tanti sacrifici, di ripartire dopo la pandemia”.

 






Articolo precedenteSensi unici alternati a Bibbiano e a Rubiera
Articolo successivoNumero errato centro vaccinazioni Fiorano: in tilt il centralino del Comune