Le operatrici del Centro per le Famiglie: Barbara Sebastiani, Ilaria Scotti e Sara Gibertini

Il Centro per le Famiglie dell’Unione Val d’Enza prosegue gli approfondimenti sull’adolescenza.

Dopo le iniziative dei mesi scorsi con gli esperti sul tema, organizza ora cicli di tre serate di confronto sui nodi principali che si trovano ad affrontare i genitori con figli adolescenti: le modalità di ascolto, le emozioni, le regole e l’accompagnamento al delicato passaggio all’età adulta. Nella prospettiva, però, di un gruppo di persone che, condividono l’esperienza di genitori in questo importante passaggio.

Gli incontri sono rivolti a genitori di ragazze e ragazzi e dalle classi quinte della scuola primaria fino a tutto il ciclo della secondaria di primo e secondo grado. I gruppi sono a numero chiuso, ed è richiesta la partecipazione a tutti e tre gli incontri.

I cicli si ripetono in sedi diverse per consentire la massima partecipazione e diffusione sul territorio:

·         19 gennaio, 2 e 16 febbraio presso il Museo Cervi di Gattatico;

·         24 gennaio, 7 e 21 febbraio presso la Sala del Teatro di Canossa;

·         8, 15 e 22 febbraio presso il Centro Polifunzionale Del Rio a Barco di Bibbiano.

L’ingresso è gratuito, ad iscrizione obbligatoria. In caso di richieste superiori ai posti disponibili, verrà data la precedenza ai residenti in Val d’Enza. E’ richiesto il Green Pass come da normativa vigente al momento dello svolgimento delle serate.

Gli incontri saranno condotti dalle operatrici del Centro Sara Gibertini e Barbara Sebastiani insieme al Centro di Prevenzione Sociale di Reggio Emilia, da anni impegnato nel sostegno alle famiglie.

L’operatrice del Centro per le Famiglie della Val d’Enza, Sara Gibertini, nel presentare il progetto dichiara:

“Nella faticosa e coinvolgente impresa di accompagnare i ragazzi e le ragazze nel passaggio dall’infanzia all’età adulta, pensiamo che per i genitori sia importante avere occasioni di confronto. La dimensione del gruppo consente uno spazio di condivisione in cui i genitori possano mettere in circolo esperienze, difficoltà, risorse e opportunità, per attraversare insieme questo momento così delicato della crescita dei figli, trovare quindi un supporto alle difficoltà quotidiane costruendo alleanze”.

Per informazioni e iscrizioni: whatsapp 334 8669184; centrofamiglievaldenza@carlosartori.it

Articolo precedenteUna delegazione del comune di San Felice alla Bolognina
Articolo successivoInaugurata la nuova Scuola Primaria Peep – Pieve di Castelnovo Monti