Su Marketplace di Facebook proponeva la vendita di bracciali in argento, poi portava avanti la trattativa telefonicamente e quando sulla carta prepagata giungeva il corrispettivo richiesto, il gioco era fatto. Quando l’acquirente lamentava il ritardo, l’astuto truffatore non dava risposta sparendo nel nulla. Un 38enne residente nella provincia di Monza – Brianza, identificato grazie alle indagini telematiche dei carabinieri della stazione di Correggio, è stato quindi denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia quale presunto autore del reato di truffa.

La vittima, un operaia 52enne abitante nel reggiano, ha risposto ad un annuncio su Marketplace di Facebook  trattante la vendita di due bracciali al prezzo di 220 euro. Dopo aver concordato modalità di pagamento e spedizione degli oggetti acquistati, ha provveduto a versare il dovuto nella postepay fornitagli dal venditore. Con il passare del tempo, non vedendosi recapitarsi l’oggetto e non riuscendo a contattare il venditore, materializzato di essere rimasta vittima di una truffa si è presentata ai carabinieri della stazione di Correggio formalizzando la denuncia.

Dopo una serie di riscontri, i carabinieri hanno catalizzato le attenzioni investigative sull’odierno indagato nei cui confronti sono stati acquisiti elementi di presunta responsabilità in ordine al reato di truffa per la cui ipotesi è stato quindi denunciato. Il procedimento, in fase di indagini preliminari, proseguirà per i consueti approfondimenti investigativi al fine di consentire al Giudice di verificare l’eventuale piena responsabilità dell’indagato.

 

Articolo precedenteCentrodestra, Salvini “Io costruisco e non rispondo alle polemiche”
Articolo successivoSan Felice sul Panaro: arriva il Brick Fest