In nome del padre – Perrotta ©Luigi Burroni

Giovedì 10 marzo (ore 20.30) al Teatro Asioli di Correggio andrà in scena In nome del padre, uno spettacolo di e con Mario Perrotta scritto con la consulenza dello psicanalista Massimo Recalcati.

Lo spettacolo è il primo capitolo di una trilogia che Perrotta e Recalcati hanno dedicato alla famiglia e che viene presentata per intero, per la prima volta in Italia, al Teatro Asioli: seguiranno infatti Della madre (sabato 12 marzo) e il recente Dei figli (sabato 19 marzo). E’ disponibile un mini-abbonamento “3×2”  per i tre spettacoli della trilogia (uno spettacolo omaggio).

Tutto ciò che fanno i genitori è sbagliato, dice la leggenda. Massimo Recalcati, in più, dice che il nostro tempo è il tempo dell’evaporazione del padre, che possiamo scordarci “la loro rappresentazione come bussole infallibili nel guidare la vita dei figli”. In uno spazio simbolicamente astratto, con figure-manichini di ferro dislocate nella scena vuota, Perrotta cambia ogni volta giacca e si alterna nel dare voce a tre padri diversi di un condominio simile a tanti di quelli in cui abitiamo, padri smarriti ma animati da un inesausto desiderio di giustificare il proprio posto accanto ai figli che stanno barricati in camera perché non si sentono compresi, o che non sanno di cosa parlare col padre che non ha studiato e poco sa, o che si vergognano del padre che continua ad atteggiarsi a teenager. Quei padri, un giornalista, un operaio e un imprenditore, si tormentano e si interrogano, chi per conto proprio, chi dall’analista; incerti e fragili, poco a poco capiscono che serve poco lo stare in disparte, meglio darsi una mossa. Se vuoi essere padre, sbagliare bisogna.

La stagione del Teatro Asioli è promossa e organizzata da Comune di Correggio ed ATER Fondazione, con il prezioso sostegno di PibiPlast, Spal, Snap-On, G.F., Dow, Andria, Stampotecnica.

Biglietti: Euro 22 – 20 – 16

Orari biglietteria: da lunedì a venerdì dalle 18 alle 19 (giovedì chiuso) e sabato dalle 10,30 alle 12,30 (festivi esclusi) e un’ora prima degli spettacoli.

Per informazioni: 0522 637813; e-mail: info@teatroasioli.it; web: www.teatroasioli.it

Il Teatro Asioli è anche su Facebook e Instagram.

 

 

Articolo precedenteSpazio Giovani di Sassuolo, duemila prestazioni anche in tempo di pandemia
Articolo successivoIncontro online sull’adolescenza e i conflitti in famiglia il 10 marzo per le famiglie dell’Unione Montana