I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Bologna hanno arrestato un 45enne italiano per maltrattamenti contro familiari. E’ successo alle ore 21:40 di ieri, quando i Carabinieri della Centrale Operativa di Bologna hanno ricevuto la richiesta di aiuto di una donna che riferiva di essere stata picchiata dal compagno all’interno di un’abitazione situata in zona Corticella.

All’arrivo dei militari, la donna si trovava all’interno di un’automobile parcheggiata lunga la strada, dove si era rifugiata, in attesa dei soccorsi, per sfuggire dall’ira dell’uomo. Tranquillizzata dai Carabinieri, la donna, sulla quarantina, confermava quello che aveva riferito all’operatore del 112, precisando che il compagno, dopo averla minacciata di morte, durante l’ennesima discussione familiare, avvenuta davanti ai due figli minorenni, l’aveva aggredita stringendole le mani attorno al collo per qualche istante, desistendo subito dopo. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il 45enne è stato tradotto in carcere.

Articolo precedenteDo we need a new compass? A Bologna il primo concerto del progetto europeo di musica contemporanea
Articolo successivoHaters del web: quarantenne bolognese denunciata per diffamazione aggravata e minacce