I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Bologna hanno arrestato un 34enne somalo per lesioni gravi. E’ successo alle ore 20:00 di ieri, quando i Carabinieri della Centrale Operativa di Bologna sono stati informati che un uomo stava picchiando una donna nella stanza di una struttura ricettiva adibita all’accoglienza di persone in emergenza abitativa, seguite dai servizi sociali. Appresa la notizia, i militari si sono diretti velocemente sul posto e al loro arrivo hanno bloccato l’uomo che, dopo aver preso a calci e a pugni la compagna, una ragazza somala sulla trentina, davanti ai sei figli minorenni (cinque bambini e un infante), si trovava ancora in stato di agitazione.

La donna, tramortita e col volto tumefatto a causa di un probabile trauma cranio-facciale, è stata soccorsa dai sanitari del 118 che l’hanno trasportata d’urgenza al Pronto Soccorso dell’Ospedale Maggiore, dove è stata ricoverata con prognosi riservata. I bambini sono stati messi in sicurezza, mentre l’aggressore, identificato in un 34enne somalo, è stato tradotto in carcere, come disposto dalla Procura della Repubblica di Bologna.

Articolo precedenteIl Centro Giovanile Meloncello intitolato a Federico Aldrovandi
Articolo successivoInaugurato il nuovo auditorium alle medie Muratori a Vignola