Gli investimenti al Centro Enea del Brasimone e le ricadute sul territorio” E’ il titolo dell’incontro che si svolgerà venerdì 27 maggio alle ore 21 nel Teatro Comunale di Castiglione dei Pepoli, e al quale parteciperanno: Maurizio Fabbri, sindaco di Castiglione dei Pepoli e consigliere delegato alla Pianificazione territoriale e alle Politiche per l’Appennino della Città metropolitana, Marco Masinara, sindaco di Camugnano, Maurizio Lunghi, segretario metropolitano Cgil, Luciano Rapezzi, vicepresidente Cna Appennino, Mariano Tarantino, responsabile sezione progetti innovativi Enea Brasimone, Stefano Buono, amministratore delegato Newcleo, Vincenzo Colla, assessore allo Sviluppo economico della Regione Emilia-Romagna. Modera l’incontro Marco Bettazzi, giornalista di Repubblica.

Obiettivo dell’incontro è conoscere i nuovi progetti che ci saranno al Centro ENEA del Brasimone in particolare agli sviluppi legati al nuovo accordo firmato con al Newcleo e grazie al quale è previsto un investimento di oltre 50 milioni di euro. Allo studio, c’è il progetto Re-Act, un micro reattore nucleare (30 megawatt) che può essere utilizzato “come propulsore per le navi cargo” come ha dichiarato di recente lo stesso Stefano Buono. Nella facility che interessa l’investimento del Brasimone ovviamente non sarà utilizzato alcun materiale radioattivo.

Articolo precedenteIn Consiglio la relazione sull’attività 2021 del difensore civico di Modena
Articolo successivoCasasco confermato Presidente Federazione Europea medici sportivi