Home Bassa modenese 2022, uno dei più bei Finalestense di sempre

2022, uno dei più bei Finalestense di sempre







“Qualcuno, oggi, potrebbe sostenere che dopo le restrizioni degli ultimi due anni – esordisce Claudio Poletti, sindaco di Finale Emilia – era talmente tanta la voglia di uscire, di stare insieme, di divertirsi che Finalestense 2022 non poteva non avere una buona riuscita. Sicuramente l’affermazione è giusta, ma non basta a spiegare il successo di questa XXV edizione. Dietro al grande risultato ottenuto c’è il lavoro di tutta la squadra comunale, dall’ufficio Cultura ai servizi tecnici fino ai miei assessori, che si sono dimostrati operativi sotto tutti i punti di vista. Veniamo da due weekend, prima con il Carnevale in notturna poi con Finalestense, che hanno dimostrato che Finale è un paese vivo, che i suoi cittadini hanno una grande vitalità e che il volontariato è ancora la vera forza trainante della nostra comunità. Una forza che ci spinge ad andare oltre e che ci porta a immaginare nuove iniziative per i prossimi mesi”.

Tanto il coinvolgimento dei più giovani che hanno dato spettacolo con i giochi che hanno portato all’assegnazione del Palio alla Cerchia dell’Obizzo, non senza un piccolo giallo finale: in un primo tempo, infatti, la vittoria era stata assegnata alla Cerchia dei Dragoni, ma solo per un errato conteggio nella somma di tempi e penalità registrate nel gioco decisivo. Riscontrato l’errore si è provveduto alla proclamazione da parte del sindaco dell’effettivo vincitore.

“È stata sicuramente una delle migliori edizioni – dice l’assessore alla Cultura, Elisa Cavallini – ci ha aiutato certamente il bel tempo, ma gli spettacoli proposti erano di assoluta qualità, dagli sbandieratori ai musici, dagli acrobati alle danzatrici. Il corteo, poi, è stato veramente spettacolare con tanta partecipazione di persone in costume non solo finalesi, ma anche provenienti da altre città; le Cerchie infine sono state un’iniezione di energia per tutti e hanno creato un’atmosfera allegra che ha contagiato tutti: bellissimo vedere adulti, ragazzi e bambini sfilare insieme urlando e cantando. A questo proposito mi sento in dovere di scusarmi con coloro che hanno avuto qualche disagio in seguito ai tre giorni di Finalestense, ma voglio sottolineare e far notare a tutti quanto impegno i nostri ragazzi hanno messo in questa manifestazione, e per questo ringraziarli”.






Articolo precedenteCrisi idrica, l’assessore Priolo: “Orientati a dichiarare lo stato d’emergenza regionale, utile alla richiesta di quello nazionale”
Articolo successivoCovid, oggi (20/6) in regione sono 1.725 i nuovi casi, oltre 1.900 i guariti