È già possibile presentare alla Fondazione di Modena le richieste di contributo libere: c’è tempo fino al prossimo 30 settembre per candidare tutti quei progetti che per ambiti, finalità o caratteristiche non rientrano nei bandi specifici.

Saranno valutati solo i progetti compilati sull’apposita modulistica e pervenuti, nel rispetto delle scadenze prefissate, attraverso la piattaforma ROL (Richieste On Line) accessibili dal sito della Fondazione. I soggetti richiedenti sono invitati inoltre a verificare se il proprio progetto rientra nelle aree e nelle sfide indicate dal Documento Strategico di Indirizzo 2021-2023 della Fondazione e ad osservare le linee guida per la presentazione dei progetti, disponibili anch’esse sul sito.

Per agevolare la procedura di accreditamento, la piattaforma per la presentazione delle richieste di contributo è stata completamente rinnovata a favore di una maggiore praticità e immediatezza. Per supportare, tuttavia, i potenziali beneficiari nelle fasi di accreditamento e compilazione della domanda è stato predisposto un manuale disponibile sul sito di Fondazione e attivato un apposito help desk (051 0483724 o assistenzarol31@strutturainformatica.com) per la risoluzione delle problematiche tecniche. L’accreditamento alla nuova piattaforma è necessario anche per chi ha già presentato domande negli anni passati.

Articolo precedentePrevisioni meteo Emilia Romagna, giovedì 23 giugno 2022
Articolo successivoModena, progetto di ampliamento dell’Autodromo: il Consiglio provinciale approva la variante