Home Fiorano Si sono svolti questa mattina i funerali del comandante della stazione dei...

Si sono svolti questa mattina i funerali del comandante della stazione dei carabinieri di Fiorano








E’ stato celebrato questa mattina il funerale del comandante della stazione dei carabinieri di Fiorano Modenese, Lorenzo Mosto, prematuramente scomparso domenica scorsa. Il sindaco, Francesco Tosi, interpretando il sentire della comunità fioranese, molto legata al luogotenente e colpita dalla tragica notizia, ha proclamato il lutto cittadino in segno di profondo rispetto per la persona e per vicinanza al dolore della famiglia. Le bandiere sul municipio sono state disposte a mezz’asta e listate a lutto per tutta la giornata.

Tantissime persone hanno voluto essere presenti alle esequie a conferma del forte legame e dell’importante segno che Mosto ha lasciato nella comunità fioranese. Persone che hanno gremito la chiesa parrocchiale di Fiorano, parecchie hanno seguito il rito funebre dal sagrato e dal cinema vicino alla  chiesa, reso disponibile per l’occasione.

Tante le autorità civili, i religiosi, gli agenti e i rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri presenti, tra cui il Comandante della Legione Emilia Romagna, generale Davide Angrisani, il comandante provinciale col. Antonio Caterino, il sottotenente Francesca Tilocca del comando di Sassuolo, il questore di Modena, il rappresentante vicario del Prefetto, il sindaco di Castellarano Giorgio Zanni e diversi sindaci dei comuni del distretto che hanno conosciuto ed apprezzato la professionalità, ma anche l’umanità del luogotenente Mosto.

Nel ricordo del celebrante, don Giuseppe Grigolon, cappellano militare dell’Arma della diocesi di Bologna, il ritratto di un uomo fedele e di fede, un uomo compassionevole, un uomo altruista, testimone di valori importanti, dedicato alla famiglia, alla comunità, all’Arma, ma soprattutto alle persone e al bene comune.

Toccanti le parole di saluto dei figli, degli amici, dei colleghi della stazione di Fiorano e delle loro famiglie, di don Angelo Lovati, cappellano del carcere di S. Anna, del generale Angrisani, del sindaco di Castellarano, dove il comandante viveva con a famiglia, del sindaco di Fiorano Modenese, Francesco Tosi, legato anche da un rapporto di amicizia a Lorenzo Mosto.

Nel suo saluto il sindaco Tosi che ha voluto ringraziare la famiglia, a nome dell’intera comunità fioranese, perché se si può parlare di comunità, il merito è anche di Lorenzo Mosto, che per anni si è comportato come un padre che si preoccupa e si occupa delle persone, anche se hanno sbagliato. “Aveva la straordinaria capacità di unire un granitico senso del dovere e rispetto della legge con un saggio buonsenso ed una grande umanità. Per questo è stato amato ed è amato da tutti e tutti, oggi, ci sentiamo un po’ orfani”, ha detto ancora il Sindaco. che: “la comunità fioranese è stata fortunata ad avere una persona come Lorenzo per tanti anni e se possiamo parlare di comunità si deve anche a lui che si è sempre comportato come un padre che si occupa e si preoccupa delle persone. E questo oggi ci fa sentire tutti un po’ orfani”.

“Il nostro dovere ora è far sì che l’esempio che il luogotenente Mosto ci lascia permanga luminoso davanti a noi, continuando a dare i suoi frutti”, ha concluso.

Al termine del rito, il corteo funebre diretto al cimitero di Castellarano è stato salutato da un lungo applauso dei presenti.






Articolo precedenteLite durante la partita, giovane calciatore finisce in ospedale. 17enne denunciato a Monterenzio
Articolo successivoModena: riunito il Tavolo di coordinamento per il contrasto al fenomeno della violenza sulle donne