Home In evidenza Modena Cresciamo, Fondazione e sindacati hanno firmato l’accordo sul contratto integrativo dei dipendenti

Cresciamo, Fondazione e sindacati hanno firmato l’accordo sul contratto integrativo dei dipendenti

L’assessora Baracchi: "Stiamo investendo ingenti risorse sul sistema educativo della città"







“Si è raggiunto un risultato importante che è diretta conseguenza dell’accordo politico del febbraio scorso. La fiducia reciproca tra le parti e la responsabilità condivisa sono stati elementi fondamentali per raggiungere l’accordo sull’integrativo dei dipendenti e delle dipendenti della Fondazione Cresciamo, che ora dovrà essere sottoposto all’Assemblea dei lavoratori”.

È quanto ha affermato l’assessora all’Istruzione Grazia Baracchi commentando l’accordo sull’integrativo firmato nel corso della mattinata di giovedì 23 giugno dai sindacati e dal Cda della Fondazione Cresciamo, l’ente a completa partecipazione pubblica del Comune di Modena che in città gestisce diversi scuole e nidi d’infanzia.

“È un accordo – continua Baracchi che a regime impegnerà sino a 380.000 euro, risorse che, come amministrazione comunale, mettiamo sul sistema educativo e formativo della città di Modena. E non ci si può nemmeno dimenticare delle assunzioni a tempo indeterminato di docenti e educatrici (una trentina quelle già effettuate da Cresciamo), del rafforzamento dell’ufficio amministrativo, dell’assunzione di coordinatrici pedagogiche, mentre a breve sarà pubblicato il bando per la selezione di una figura di direttore della Fondazione”.

Infine, per quanto riguarda gli aspetti più propriamente educativi, l’assessora sottolinea che “tanti sono i progetti che il Settore Istruzione e la Fondazione Cresciamo stanno portando avanti insieme per mettere al centro il benessere e i percorsi di crescita di bambini e bambine, la relazione con i genitori, la valorizzazione di competenze e professionalità di tutto il personale del Sistema Integrato dei Servizi Educativi 0/6”.






Articolo precedenteNidi d’infanzia modenesi, domande in aumento. On line le graduatorie degli ammessi
Articolo successivoAllarme siccità in Emilia-Romagna: ATERSIR predispone lo schema di ordinanza per i Comuni