Home Ambiente Sostenibilità ed economia circolare: un percorso di accompagnamento ad hoc

Sostenibilità ed economia circolare: un percorso di accompagnamento ad hoc

Due incontri per le imprese, 29 giugno e 7 luglio. Partecipazione gratuita. Iscrizioni ancora aperte







Il Sistema Camerale dell’Emilia-Romagna, con il supporto di Art-ER, organizza un percorso di accompagnamento per le imprese del comparto manifatturiero, articolato in due incontri in presenza, nella sede di Unioncamere Emilia-Romagna a Bologna, per favorirne l’adozione di modelli di business orientati alla sostenibilità e alla circolarità e accrescerne in questo modo la competitività delle stesse aziende difronte alle sfide ambientali.

Il primo evento “L’ecodesign per la transizione circolare”, in programma mercoledì 29 giugno (11.30-13-30), sarà focalizzato sul tema della progettazione ecocompatibile come precondizione per la transizione energetica e circolare.

Ripensare il prodotto in maniera ecosostenibile permette di ridurre drasticamente l’impatto ambientale rendendolo più durevole, riutilizzabile, riparabile e riciclabile. In una logica di economia circolare, la progettazione del prodotto ne prevede già il fine vita abilitandone la valorizzazione. A fronte di una domanda sempre più presente, l’Unione Europea sta lavorando a una serie di interventi (come il regolamento sull’ecodesign) per immettere favorire l’utilizzo di prodotti sostenibili, a ridotto utilizzo di energia e risorse, rispettosi dell’ambiente, circolari ed efficienti durante l’intero ciclo di vita: dalla progettazione, all’uso quotidiano alla fine.

Saranno presentate le competenze di alcuni Laboratori della Rete Alta Tecnologia attraverso testimonianze e casi studio. E’ previsto un confronto con le imprese partecipanti per rilevare fabbisogni e rispondere alle esigenze specifiche che emergeranno.

Il secondo appuntamento, giovedì 7 luglio (ore 10-12.30) “Modelli di riferimento per l’economia circolare” fornirà alle imprese stimoli per orientare nuovi processi produttivi, sulla base dei risultati dell’indagine svolta da ART-ER su sei settori manufatturieri regionali, e una panoramica delle opportunità di finanziamento legate all’economia circolare.

Saranno poi esaminati alcuni modelli più innovativi per l’economia circolare tra cui il demanufacturing. A conclusione, un confronto con le imprese partecipanti per rilevare l’interesse, la propensione ed eventuali vincoli a riconvertire i propri modelli di business.

Il percorso è riservato a un massimo di 20 imprese emiliano-romagnole ed è quindi consigliabile effettuare l’iscrizione in tempi rapidi.

Iscrizioni sul sito di Unioncamere Emilia-Romagna (www.ucer.camcom.it). Per ricevere informazioni, inviare una mail all’indirizzo: ambiente@rer.camcom.it

 






Articolo precedenteStile balneare: a San Prospero con sdraio e ombrelloni per godersi l’estate con la freschezza del teatro e della musica
Articolo successivoScuole Modena, presto al via i lavori alla Guidotti-Mistrali