Sta per chiudersi il sipario sulla seconda edizione della rassegna “Di mafia parliamo anche d’estate”, ciclo di incontri ideato e condotto da Pierluigi Senatore che porta a Formigine alcuni dei protagonisti della lotta alle mafie.

Il professor Pino Arlacchi, illustre collaboratore di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e Rocco Chinnici, sarà ospite nel parco di Villa Benvenuti (via Sassuolo 6) venerdì 1 luglio alle ore 21.

Il maggior risultato ottenuto da Arlacchi durante il suo mandato alle Nazioni Unite è stato l’approvazione da parte dei paesi membri del Trattato mondiale contro la criminalità organizzata transnazionale, il sogno di Giovanni Falcone.

Ma quali erano le riflessioni più private del magistrato? Come si svolgeva il suo lavoro investigativo? A queste e ad altre domanda risponderà il professor Arlacchi, svelando aneddoti sugli incontri privati, i viaggi comuni negli Usa per decifrare con gli inquirenti americani le trafile del grande traffico di eroina tra la Sicilia e gli Stati Uniti, la scoperta del riciclaggio nei paradisi fiscali, i retroscena dell’incontro con Tommaso Buscetta… Il tutto all’ombra della grande sfida con Giulio Andreotti e la mafia di Stato.

Anche l’incontro di chiusura, come gli altri, è ad ingresso libero e in caso di maltempo si terrà all’interno dell’auditorium Spira mirabilis. L’iniziativa è organizzata dall’assessorato alla Legalità del Comune, in collaborazione con l’Università Popolare di Formigine, con il patrocinio di Avviso Pubblico e il sostegno della Regione Emilia Romagna.

Articolo precedenteDecreto concorrenza taxi, l’assessore Corsini: “Troppi rischi di conflitto tra istituzioni, occorre un’azione concertata per agire in modo positivo su un settore già regolamentato”
Articolo successivoA Casina, dopo due anni di stop, tornano lo Street food e il Tinga Raduno