Sono iniziati i lavori della nuova palestra Arcoveggio, con il progetto che prevede la realizzazione di due campi da pallavolo e spazi per la ginnastica ritmica. Il progetto ha avuto l’approvazione del CONI per organizzare manifestazioni agonistiche a livello regionale, con una capienza di 400 posti complessivi. All’interno del piano lavori 2023, è prevista inoltre la costruzione del parcheggio obbligatorio per ospitare il numero di spettatori previsto e che sarà realizzato con materiali drenanti.

La prossima settimana, dal 18 luglio, prenderà il via anche il cantiere della palestra Pizzoli, sempre nel Quartiere Navile, un progetto finanziato con i fondi del Programma Operativo Nazionale. L’intervento consiste nella demolizione della parte centrale dell’edificio e nella costruzione della nuova palestra. L’immobile che verrà abbattuto fu completamente ricostruito negli anni ‘70 con una struttura a pilastri addossati alla costruzione già esistente con copertura a dente di sega, completamente diversa all’originale. Il nuovo edificio riprenderà le linee dell’edificio storico con copertura a falde e manto in lastre metalliche. La ricostruzione prevede la realizzazione di grandi lucernari per l’illuminazione naturale e la ventilazione. La nuova palestra avrà le caratteristiche per svolgere l’attività di allenamento.
Inoltre, verranno sistemati gli uffici limitrofi e realizzata una nuova via di fuga.

Articolo precedenteJames Webb Space Telescope: l’Università di Bologna coinvolta nei primi progetti in partenza
Articolo successivoVolare nel vuoto nel Parco nazionale dell’Appennino: a Pratospilla si può