L’Emilia-Romagna sempre più terra di sport. Per quattro giorni, da oggi fino a domenica prossima, 24 luglio, l’Unipol Arena di Casalecchio di Reno (Bo) ospita le finali della Volleyball Nations League maschile, il torneo annuale più importante organizzato dalla Fivb, la Federazione internazionale pallavolo.

A scendere in campo le migliori otto squadre del mondo, che si sono qualificate dopo aver superato le fasi iniziali disputate in tutti i continenti: Stati Uniti, Brasile, Olanda, Giappone, Francia, Iran, Polonia e Italia, che spera di bissare il successo della nazionale femminile che solo pochi giorni fa ad Ankara si è imposta per la prima volta nella Nations League.

Ogni giorno due partite, alle 18 e alle 21, che saranno anche trasmesse in tutto il mondo in diretta streaming su volleyballworld.tv: oggi e domani i quarti di finale, sabato le semifinali, domenica le gare per le medaglie.

“Ospitare le finali della Nations League per noi è motivo di grande orgoglio, stiamo parlando di una delle competizioni maggiori a livello internazionale per uno degli sport più praticati e seguiti al mondo- afferma il presidente della Regione, Stefano Bonaccini-: sappiamo bene che benefici può portare a tutto il movimento, anche quello di base, ospitare un torneo internazionale di questa importanza. Inoltre, la Nations League è appuntamento che ci permette di richiamare l’attenzione di milioni e milioni di appassionati sulla nostra regione, valorizzazione e visibilità uniche”.

“Mi fa piacere sottolineare che questa competizione non è un torneo ‘spot’ ma rientra in un accordo quadro più ampio che abbiamo siglato con la Federazione italiana di pallavolo, perché l’Emilia-Romagna vuole affermarsi come Sport Valley. Ai campioni da tutto il mondo dico benvenuti a Bologna e in Emilia-Romagna- conclude Bonaccini-, e agli atleti che vestono la maglia azzurra auguro di farci esultare come hanno fatto le loro colleghe pochi giorni fa”.

L’accordo tra Regione Emilia-Romagna e la Fipav

A marzo 2022 Regione e Federazione italiana pallavolo hanno sottoscritto un accordo che fa dell’Emilia-Romagna una delle sedi principali delle discipline federali ospitando, a vario titolo, eventi di caratura internazionale, manifestazioni nazionali, collegiali di preparazione delle nazionali giovanili, tappe del campionato italiano di beach volley, ma anche le finali del campionato italiano di sitting volley, la cerimonia della Hall of Fame e alcune tappe del Volley S3.

L’accordo, triennale, prevede un calendario di 7 eventi nel 2022 e altri nelle successive annualità che verranno programmati. Il clou dell’attività di quest’anno sono sicuramente le Finals di Volleyball Nations League Maschile, mentre il prossimo anno sarà la volta delle Finali dei Campionati Europei Maschili, sempre sotto le Due Torri.

Articolo precedentePnrr, un milione e 650 mila euro per la palestra dell’istituto Meucci di Carpi
Articolo successivoCovid, 86.067 nuovi casi e 157 morti nelle ultime 24 ore