Pantani (foto di Roberto Bettini)

Sono passati diciotto anni dalla scomparsa di Marco Pantani. Tutt’oggi la sua morte è avvolta nel mistero, come molti aspetti della sua vita personale e sportiva. Una storia fatta di passione, controversie e sacrifici che lo hanno elevato nell’olimpo dei grandi campioni del ciclismo su strada.

Venerdì 22 luglio alle 20.30 in piazza Montecuccoli a Pavullo nel Frignano, Lapam propone una serata per raccontare il mistero senza fine che avvolge la sua vita in compagnia dello scrittore e giornalista sportivo Leo Turrini, degli amici e gregari storici Roberto Conti e Fabiano Fontanelli e del corridore professionista pavullese Luca Covili. All’evento parteciperanno anche le associazioni ciclistiche del territorio frignanese, la Ciclistica Pavullese e l’Ac Serramazzoni.

Il Pirata, professionista dal 1992 al 2003, è considerato uno degli scalatori più forti di tutta la storia del ciclismo: 46 vittorie, di cui svariate tappe nei grandi giri, un Giro d’Italia e un Tour de France vinti nello stesso anno con una storica doppietta. Pantani ha sicuramente lasciato il segno nel cuore degli appassionati e non solo, avvicinando con le sue gesta sportive migliaia di italiani ad uno sport di sacrificio e passione come il ciclismo. Tuttavia, la sua vita non è stata solo luci, ma è stata costellata anche da molte ombre: incidenti e problematiche varie lo hanno allontanato dalle corse a più riprese, con i ritorni alle gare che infiammavano la passione dei suoi tifosi ogni volta di più. Le vicende della vita lo portarono alla depressione ed infine ad una morte che ha sconvolto tutto il panorama ciclistico mondiale.

Sono stati scritti fiumi di inchiostro sulla sua storia, che tuttavia tutt’ora è avvolta in un mistero senza fine. Durante la serata, dopo i saluti del responsabile delle categorie Lapam, Daniele Casolari, e del sindaco di Pavullo nel Frignano, Davide Venturelli, Conti e Fontanelli racconteranno il Pirata con aneddoti inediti accompagnati da Leo Turrini e dal suo libro “Il Pirata e il Cowboy: Pantani e Armstrong, le storie maledette”, mentre Covili parlerà del ciclismo contemporaneo. Chiuderà la serata il Presidente Lapam, Gilberto Luppi.

La serata si terrà in presenza all’aperto in piazza Montecuccoli a Pavullo nel Frignano, per ulteriori informazioni www.lapam.eu.

Articolo precedenteIl Quirinale con il festivalfilosofia: l’Alto Patronato suggella la manifestazione
Articolo successivoMercato Albinelli di Modena, da agosto restauro fontana e banchi del pesce