É arrivata a cavallo di Ferragosto la comunicazione ai Comuni dell’Unione del Sorbara, Bastiglia, Bomporto, Castelfranco Emilia, Nonantola, Ravarino e San Cesario sul Panaro, del finanziamento di 117.150 euro dal PNRR “Servizi e cittadinanza digitale”, per l’adozione dell’APP IO.

Il finanziamento permetterà di avviare un processo di transizione digitale, attivando per ogni comune nuovi servizi di informazione verso i cittadini, in aggiunta a quelli già gestiti in forma digitale. In particolare, procedimenti anagrafici in corso, promemoria per il rinnovo di documenti, presentazione domande per servizi scolastici, avvisi di pagamento, solleciti e tanto altro. L’app IO permette, infatti, alle Pubbliche amministrazioni, di raccogliere tutti i servizi, le comunicazioni e i relativi documenti in un unico luogo e di interfacciarsi in modo semplice, rapido e sicuro con i cittadini.

Sarà inoltre possibile, grazie ai processi di digitalizzazione, ridurre i costi di sviluppo e comunicazione risparmiando sulle spese di implementazione tecnologica e riducendo i costi per l’invio di comunicazioni, gestire notifiche, messaggi e pagamenti dando la possibilità di pagare direttamente da messaggio o avviso cartaceo, riducendo i tempi e i costi d’incasso per l’Ente.

La App IO rispetta le prescrizioni della normativa vigente e offre agli Enti l’opportunità di migliorare l’esperienza del cittadino anche sotto il profilo di accessibilità delle informazioni relative alla propria privacy.

“Abbiamo scelto di candidare tutti i Comuni dell’Unione del Sorbara alle linee di finanziamento ‘PA digitale 2026’” spiega il Presidente dell’Unione Francesco Zuffi, “per sviluppare gli obiettivi della transizione digitale delle nostre Amministrazioni in maniera organica e per fornire ai cittadini del nostro territorio servizi compatibili e uniformi tra i diversi Comuni. Con questo finanziamento sarà possibile sviluppare progettualità che daranno ai nostri cittadini un ulteriore strumento per accedere in maniera semplice ai nostri servizi, rendendo più efficiente la comunicazione e i processi di trasformazione della Pubblica Amministrazione”.

 

Articolo precedenteIl Comune di Carpi metterà all’asta un immobile in via Berengario
Articolo successivoMaltempo: già avviata la conta dei danni, nei prossimi giorni la dichiarazione dello stato di crisi regionale