Castiglione dei Pepoli diventa una grande vetrina dove saranno esposti tutti i prodotti del territorio. Dal venerdì 26 a domenica 28 agosto torna “Montagna in fiera” la rassegna che unisce nel comune dell’Appennino il meglio della tradizione e dell’innovazione del territorio bolognese. Per questa edizione, la 32esima, saranno 130 gli artigiani che animeranno le strade e le vie di Castiglione con le proposte che variano dai prodotti alimentari alle oggettistiche tipiche.

Dalle ore 10.00 alle ore 23.00 i visitatori potranno soddisfare le curiosità e le passioni tra i banchi che sono stati posizionati a seconda della categoria merceologica:

Piazza Libertà e Rimembranze: accessori moda, calzature, abbigliamento e piante

Via Toscana e via Bolognese: giardinaggio e piante, articoli per la casa e ferramenta.

Via Dante Alighieri: creazioni di operatori dell’ingegno e ambulanti

Via Pepoli verso la Torretta: prodotto tipico alimentare

Via Aldo Moro, Via Pepoli, Via Bolognese e Via Dante Alighieri: ambulanti.

 

Non mancheranno gli spazi dedicati alla ristorazione e allo street food:

Piazza Marconi: Ristorazione brasiliana

Piazza Rimembranze: Tigelle e crescentine

Via Pepoli: Borlenghi e crescentine

Via Bolognese: Carsenta montanara, Tortelli di patate, Pappardelle con ragù di cinghiale, polenta con spezzatino

Inoltre, tutte le attività commerciali in sede fissa rimarranno aperte ad accogliere i numerosi visitatori per tutta la durata della manifestazione.

Per permettere l’accesso all’area espositiva è previsto un servizio di navetta circolare che permette ai visitatori di parcheggiare nelle aree esterne e raggiungere facilmente l’area fieristica con fermate in Via Toscana e Piazza Rimembranze.

Saranno inoltre presenti eventi ed intrattenimenti, con spettacolo pirotecnico alla chiusura della domenica sera.

Montagna in Fiera è promosso dal comitato “Montagna in Fiera”, da Cna Bologna, Ascom Confcommercio Bologna, Cia Bologna, Prolo Loco e Comune di Castiglione dei Pepoli.

 

 

Articolo precedenteProvincia e Comune di Reggio assumono 3 informatici
Articolo successivoL’Appennino e la tombola della solidarietà