La società Aeroporto Marconi di Bologna si conferma anche quest’anno come una delle 400 aziende italiane in cui si lavora meglio ed è al primo posto tra gli aeroporti, grazie ad aspetti come una maggiore attenzione al clima aziendale, allo sviluppo professionale, alle prospettive di crescita, alla sostenibilità e ai valori aziendali.

A dirlo è l’Istituto Tedesco Qualità e Finanza, che su La Repubblica – Affari & Finanza di ieri ha pubblicato i dati dello studio “Top Job – Italy’s Best Employers 2022/2023” sui migliori datori di lavoro in Italia.

La classifica finale, suddivisa per settori di attività, nasce dall’integrazione ed elaborazione dei dati raccolti attraverso il social listening di oltre 2 milioni di citazioni raccolte online negli ultimi 12 mesi su di un panel di 2 mila imprese italiane.

Mediante algoritmi e intelligenza artificiale, i commenti raccolti su tutto il web (social media, blog, forum, portali di lavoro e video) sono stati classificati per “tonalità” come positivi, negativi e neutri. Quindi, le citazioni positive raccolte sono state suddivise per “tipo di eventi”, cui è stato attribuito un peso diverso: i portali di lavoro hanno pesato per il 40%, l’opportunità di carriera al 30%, la cultura aziendale al 20% e l’impressione complessiva dell’azienda al 10%. Da questa analisi, AdB è risultata tra le 400 migliori aziende in Italia nella gestione del personale.

Nella specifica categoria degli Aeroporti e servizi aeroportuali, la società Aeroporto Marconi di Bologna, con 100 punti su 100, ha conquistato il primo posto in Italia.

“Questo risultato rappresenta per noi un riconoscimento importante e al tempo stesso uno stimolo a migliorare costantemente per rimanere attrattivi e riconoscibili in un mercato del lavoro sempre più competitivo. La nostra attenzione all’innovazione e alla sostenibilità e le nostre politiche di welfare sono peraltro la derivata naturale dei nostri valori aziendali, tra i quali il Valore delle Persone ha un ruolo centrale” ha dichiarato Nazareno Ventola, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Aeroporto G. Marconi di Bologna SpA.

Articolo precedenteLe Giornate di studio Unibo e una serata in memoria di Alfonso Traina
Articolo successivoComitati Territoriali Iren: al via l’ascolto degli stakeholder e il confronto sistematico sulla crisi energetica