La Squadra Volante ha tratto in arresto un cittadino straniero di 39 anni in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Bologna il 20 dicembre scorso.

Intorno alle ore 1.30 di questa mattina, è entrato in funzione l’allarme antintrusione, tele-collegato con la Centrale Operativa della Questura, di un esercizio commerciale ubicato in zona Crocetta nei pressi della uscita 5 della tangenziale Pasternak.

Il COT ha immediatamente allertato le Volanti sul territorio che si sono portate in zona, intercettando un uomo che stava percorrendo la tangenziale in contromano a forte velocità in sella ad una bicicletta, come se fosse in fuga. Ritenendo sospette, per le circostanze di luogo e tempo, sia la presenza che il comportamento dell’uomo, una Volante ha proceduto a fermarlo e ad identificarlo, mentre l’altra si è portata presso l’esercizio commerciale, dove si trovava il titolare. Questi aveva di fatto sorpreso all’interno della propria attività e tentato di fermare pochi minuti prima dell’arrivo della Polizia, un uomo che si era poi dato alla fuga in sella ad una bicicletta imboccato in contromano la tangenziale.

Da un sopralluogo è stato accertato che l’uomo si era introdotto nel locale attraverso una finestra con apertura orizzontale, non chiusa completamente, che dava sulla tensostruttura esterna, i cui nodi di bloccaggio erano stati slacciati. Aveva poi tentato di asportare nove bottiglie di vino, che aveva posizionato su un tavolino esterno, azione che non ha portato a compimento in quanto, sorpreso dal titolare, si era dato alla fuga.

Da accertamenti è risultato che il 39enne è destinatario di un ordine di carcerazione per il quale deve espiare una pena di anni 6 e mesi 9 di reclusione. Al termine degli adempimenti di rito è stato, pertanto, tradotto presso la locale Casa Circondariale, mentre, per i fatti sopra riportati, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di tentato furto aggravato in esercizio commerciale.

 

Articolo precedenteL’Orientamento universitario del Rotaract di Mirandola ha coinvolto 350 studenti del “Galilei” e del “Luosi-Pico”
Articolo successivoDal 23 al 29 dicembre 9.683 nuovi casi Covid in Emilia Romagna, quasi 15mila guariti