Domenica 26 febbraio alle 17.30 nell’Ex Chiesa di S. Maria degli Angeli in via S. Maria presentazione del libro “Rosa Spia” di Collettivo Mama (Vanda Edizioni). Oltre alle autrici anche Francesca Cavani con disegni dal vivo e Alice De Crescenzo, Sarita Savigni, Monica Varroni voci narranti.

A Castelvecchio, un piccolo, tranquillo paese ai piedi delle colline modenesi, una giovane viene trovata morta lungo le rive del fiume. Il suo corpo è intatto, presenta solo una ferita alla testa, ma è assoggettato ad una lugubre messa in scena: la ragazza tiene una rosa tra le mani, una perla sotto la lingua e porta una piccola fede che non le appartiene. Qualche giorno prima era stata Anna, la sua migliore amica, a sparire nel nulla. Entrambe erano assidue frequentatrici della biblioteca, dove lavora Lara, una brillante cinquantenne, lettrice appassionata e affezionata alle ragazze che ha visto crescere. Lara è da subito coinvolta nella vicenda, anche grazie all’amica Arianna, moglie del maresciallo dei carabinieri, che la tiene informata sulle indagini. Nel giro di pochi giorni le si svela un mondo di ambizioni, sogni, promesse e desideri morbosi che gira intorno al corpo di giovani ragazze. Il ritrovamento di un terzo cadavere porterà la bibliotecaria a intuire la terribile verità che si cela dietro a quelle morti.

Sabato 4 marzo alle 9.30 intitolazione del parco di via Malatesta a Nilde Iotti. Alla presenza delle autorità e delle associazioni. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

Mercoledì 8 marzo alle 14 al Circolo Centro Cittadino proiezione del Film: “Fiore del Deserto” di Sherry Hormann. A cura del Circolo Centro Cittadino. Info: 059/784460 cccspilamberto@libero.it.

Mercoledì 8 marzo alle 21 al Centro Giovani Panarock “Classica o leggera: 3 donne in musica”. A cura di AVIS Comunale, Amici della Musica di Bologna Sez. di Spilamberto e Associazione Laboratorio della Voce. Programma: Miriam Garagnani suona Franz Liszt proponendo l’opera “Après une lecture de Dante“ e Giulia Barozzi (voce) con Alessandra Fogliani (pianoforte) in “Variazioni leggere”.

Prenotazione (non obbligatoria): https://www.eventbrite.it/e/biglietti-8-marzo-classica-e-leggera-3-donne-in-musica-542819727417.

Venerdì 10 marzo alle 20.30 nella ex Chiesa di S. Maria degli Angeli in via S. Maria “DONNE PROTAGONISTE: la forza interiore in donne senza tempo”. A cura dell’Associazione Circolo Gramsci di Spilamberto: Mirella Baldi racconta e Beatrice Montecchi accompagna al piano. Per informazioni tel 348-5505270.

Domenica 12 marzo, alle 10.30, nella sede associazione Amici dell’Arte in Via S. Adriano, 29 inaugurazione della mostra “Donne”, a cura dell’Associazione Amici dell’Arte di Spilamberto, mostra con opere pittoriche e sculture. Giorni e orari di apertura: domenica 12 e 19 marzo dalle 10.30 alle 12.30.

Venerdì 24 marzo, alle 20.45, nella Ex Chiesa di S. Maria degli Angeli in via S. Maria Conferenza su “Bianca Rangoni: devozione al dovere o desiderio di riscatto?”. Relatrice: Prof.ssa Criseide Sassatelli – Presidente dell’Associazione N.A.S.CO. A Spilamberto, Incontro all’interno della rassegna “I venerdì di Santa Maria”.

Martedì 28 marzo, alle 21, allo Spazio Eventi L. Famigli in Viale Rimembranze, 19 “NINA…e le altre”, concerto di voci femminili a cura delle allieve dell’Associazione Laboratorio della Voce.

Venerdì 31 marzo, alle 20.45, nell’Ex Chiesa di S. Maria degli Angeli in via S. Maria presentazione del libro di Criseide Sassatelli dal titolo “Gridario di Bianca Rangoni (1595-1648) Un particolare rapporto di potere tra feudatari e “Comunità” di Spilamberto”. Relatrice: Prof.ssa Criseide Sassatelli – Presidente dell’Associazione N.A.S.CO. A Spilamberto. Incontro all’interno della rassegna “I venerdì di Santa Maria”.

“Anche quest’anno – dichiara l’Assessore Carlotta Acerbi – Spilamberto dedica una rassegna di eventi alle donne. In partenza a fine febbraio la rassegna ci accompagnerà per tutto il mese di marzo e oltre, con musica, voci e parole per ricordare le donne che hanno lottato per i propri diritti e le proprie idee, un faro per le nuove generazioni di giovani donne. La rassegna è stata organizzata dall’Amministrazione insieme alle associazioni del territorio, in omaggio ad una spilambertese che con questa rassegna vogliamo ricordare, Paola Corni”.

Articolo precedenteModena, la sicurezza stradale fa tappa al Netgarage “Le Torri”
Articolo successivoAudizioni per i candidati del Comune di Modena al CdA di Hera Spa