Questa mattina a Reggio Emilia, è stato presentato un nuovo, importante accordo di sviluppo del progetto Sport Valley Emilia-Romagna, tra la Regione Emilia-Romagna, il Comune di Castelnovo Monti e il Centro Sportivo Carabinieri, che svolgerà in Appennino le fasi di preparazione in vista dei Mondiali di Atletica in programma a Budapest, in Ungheria, dal 19 al 27 agosto prossimi. All’evento ha partecipato anche Sara Fantini, atleta del gruppo sportivo dei Carabinieri, medaglia di bronzo agli europei 2022 e campionessa italiana nel lancio del martello, che la scorsa estate aveva effettuato la sua preparazione proprio al Centro Coni all’ombra della Pietra di Bismantova.

Quella appena siglata è una collaborazione di significativo rilievo, come ha spiegato Giammaria Manghi, Capo della Segreteria Politica della Presidenza dell’Emilia-Romagna: “Si tratta di una grande opportunità per Castelnovo e per l’Appennino. Il Centro Sportivo Carabinieri è una delle realtà più importanti nell’ambito dello sport italiano: è stato fondato a Roma nel 1964 e da allora sono stati tanti gli atleti che con i loro successi hanno portato lustro e prestigio a tutto lo sport nazionale. Gli accordi e i progetti realizzati in montagna nell’ultimo anno, come quello relativo al Centro federale della Federazione Sport Sordi Italia, rinnovato per tre anni, ed ora questa collaborazione con i Carabinieri, sono fondati su un impianto valoriale di cui lo sport è portatore, che è possibile trasmettere in particolare ai giovani, ma c’è anche un oggettivo effetto per la promozione e l’attrattività del territorio: lo sport è nei fatti una grande leva di sviluppo e benessere per l’Appennino”.

Ha affermato il Maresciallo Maggiore Ottaviano Iuliano, comandante del Centro Sportivo Carabinieri sezione Atletica: “La collaborazione è nata dalla condivisa passione per lo sport avvertita in questo territorio, abbiamo quindi consolidato l’opportunità di fare stage di allenamento nel territorio di Castelnovo Monti, infatti lo scorso anno abbiamo trascorso un periodo di preparazione per i Mondiali di Eugene, negli Stati Uniti, che ci ha permesso di affrontare positivamente la calura estiva che in pianura è invivibile, mentre qui abbiamo potuto cercare le alte performance che un impegno internazionale richiede. A Castelnovo ci siamo trovati molto bene. Per quanto ci riguarda, l’Appennino reggiano è davvero una valida opportunità per allenare dalla primavera all’estate le specialità dell’atletica, soprattutto i lanci e nello specifico il lancio del martello”.

Il Sindaco Enrico Bini ha sottolineato: “Per noi è un grande orgoglio, oltre a una grande opportunità, ospitare a Castelnovo gli atleti del Centro sportivo dei Carabinieri, una realtà di altissimo livello che ha “prodotto” alcuni dei campioni più importanti negli ultimi anni per il nostro Paese. E credo che sia anche una scelta di grande significato dal punto di vista dei valori, che ci permetterà di condividere con la comunità e soprattutto con i ragazzi quelli che sono gli insegnamenti principali della disciplina sportiva, ovvero sacrificio, dedizione, collaborazione, ma anche i valori dell’Arma dei Carabinieri, che in parte si sovrappongono ai primi: fedeltà, dovere, lealtà, coraggio, generosità, solidarietà, volontà, altruismo. È sulla base di questi valori che gli atleti del Centro Sportivo Carabinieri, dagli anni ’60 ad oggi hanno raccolto più di 9.000 medaglie in grandi competizioni nazionali e internazionali”.

Sara Fantini ha ricordato con parole di elogio l’ospitalità che le era stata riservata durante gli allenamenti svolti lo scorso anno a Castelnovo, affermando di voler tornare molto presto.

L’accordo con il Centro Sportivo Carabinieri prevede sei settimane di preparazione degli atleti a Castelnovo Monti, finalizzate a diverse specialità dell’atletica nei mesi di giugno e luglio 2023. La prima parte della preparazione sarà in vista dei campionati italiani, mentre in luglio sarà focalizzata sui mondiali di Budapest, principale appuntamento stagionale degli azzurri.

Contestualmente all’accordo con il Centro Sportivo Carabinieri, sono stati presentati anche i Campionati italiani di Bocce della Federazione Sport Sordi Italia, che si svolgeranno dal 10 al 12 Marzo 2023 sulle piste del Bocciodromo di Felina.

I campionati italiani di bocce raffa FSSI coinvolgeranno giocatori sordi di otto club italiani di Bergamo, Brindisi, Torino, Verona, Pavia, Brescia, Pordenone e Trieste per un totale di 38 individuali maschili, 5 individuali femminili e 13 terne. Il Direttore di Gara della manifestazione sarà il felinese Giancarlo Tamburini, già arbitro AIAB. Nella cerimonia di apertura dell’evento saranno coinvolti anche studenti della Scuola Secondaria di Primo Grado di Felina che in lingua LIS segneranno l’Inno di Mameli, suonato per l’occasione dalla Banda di Felina.

I raduni degli atleti dei Carabinieri ed i campionati italiani di Bocce FSSI contribuiranno a consolidare il trend di crescita del turismo sportivo organizzato in Appennino Reggiano. I dati presentati in conferenza stampa hanno evidenziato come, solo gli eventi ed i raduni sportivi ospitati a Castelnovo ne’ Monti nel 2022 abbiano saputo generare 10.137 presenze, quasi il quadruplo degli ultimi anni pre-covid. Di questi quasi la metà si erano concretizzati grazie ai campionati nazionali di Atletica del CSI, quale grande evento una-tantum.

Per l’anno 2023 gli eventi a calendario ed i raduni sportivi i cui accordi sono in itinere favoriscono una previsione di oltre 6000 presenze, oltre 3800 delle quali si concretizzeranno grazie alla Federazione Sport Sordi Italia, al C.S. Carabinieri, a raduni e meeting di Atletica Leggera, alla Castelnovo ne’ Monti Volley Cup e ad Appenninica MTB Stage Race.

Un dato, questo, che conferma la tendenza a crescere del Turismo Sportivo Organizzato pur in assenza di un evento di massa come i Nazionali di Atletica CSI.

All’evento di questa mattina hanno preso parte tra gli altri anche il Capitano Marco Spinelli, Comandante Compagnia Carabinieri di Castelnovo Monti; Giuseppina Gentili, Dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo di Castelnovo Monti; Federico Menozzi, Fiduciario Tecnico Regionale della Fidal Emilia-Romagna; Chiara Borghi, Assessore al Turismo del Comune di Castelnovo Monti; Marinella Vaccari, Tecnico Federale Fidal, allenatrice di Sara Fantini ed altri atleti lanciatori del Centro Sportivo Carabinieri; Mirca Pignedoli, Presidente della Cooperativa Felinese – Bocciodromo di Felina.

 

 

 

Articolo precedenteServizio Alto Impatto a Modena in zona Stazione e Tempio
Articolo successivoChirurgia laterale della base del cranio: a Modena si riuniscono gli esperti da tutto il mondo