Hanno preso il via i lavori di sostituzione delle ultime 470 lampade al sodio con nuove lampade a Led completando la riqualificazione della pubblica illuminazione su tutto il territorio comunale. L’intervento si concentra nel capoluogo, dove sono rimaste le ultime vie con lampade obsolete, mentre con i precedenti interventi erano stati sostituiti i punti luce nelle frazioni, tutte le lanterne semaforiche e le lampade degli attraversamenti pedonali.

Con questo intervento, per il quale la giunta aveva stanziato nel giugno scorso 230mila euro, l’intera rete della pubblica illuminazione, circa 1.800 punti luce, è dotata di tecnologia Led consentendo una riduzione del consumo di energia elettrica di circa il 45%, che determina un risparmio economico e benefici per l’ambiente riducendo le emissioni di CO2.

I vantaggi riguardano anche la qualità della luce prodotta dalla tecnologia Led, migliore rispetto ad altre sorgenti, in particolare per la resa cromatica, che garantisce una migliore percezione dell’ambiente illuminato. Inoltre, la tecnologia Led consente di regolare l’intensità della luminosità a seconda delle esigenze, modificando la quantità dell’illuminazione stradale in base alle reali necessità di utilizzo.

Con questo intervento si arriva alla conclusione di un percorso iniziato 6 anni fa con l’affidamento ad una ditta specializzata della gestione globale della pubblica illuminazione di Concordia implementando progressivamente le risorse destinate alla riqualificazione energetica anche con la decisione di reinvestire le risorse derivanti dal risparmio economico raggiunto da ogni intervento in ulteriori progetti di efficientamento energetico.

È un impegno che ci siamo assunti e che abbiamo mantenuto – commenta il sindaco Luca Prandini – ed è stato lungimirante visto l’aumento dei costi energetici che stiamo vivendo. La completa riqualificazione della pubblica illuminazione avrà a breve, e per i prossimi anni, effetti positivi sul bilancio del comune, e quindi per la comunità, benefici per l’ambiente e più qualità della luce.”

Articolo precedenteMagnalonga di Corlo: aperte le iscrizioni
Articolo successivoBologna, pubblicato l’avviso per partecipare all’Istruttoria pubblica sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza