È ancora possibile iscriversi all’unico appuntamento italiano di “Markets for People: la concorrenza e le sue regole al servizio della società”, ciclo di iniziative promosso dalla Direzione generale per la Concorrenza della Commissione europea, che parte da Modena giovedì 20 aprile per proseguire in altri quattro Paesi europei. Obiettivo degli incontri è di approfondire l’impatto sociale ed economico della concorrenza e delle relative politiche europee sulla vita delle persone attraverso interventi di esperti, con economisti, dirigenti d’azienda e giornalisti.  Si discuterà, quindi, di come possono cambiare i prezzi nei mercati che favoriscono la concorrenza e di quali sono le regole utili per creare più opportunità.

All’evento di Modena (ore11, teatro della Fondazione San Carlo) si può partecipare gratuitamente iscrivendosi sul sito www.competition-policy.ec.europa.eu.

Per un giorno la città, dunque, sarà un po’ la capitale europea sul tema della concorrenza con un dibattito, moderato da un esperto della Commissione europea, al quale , dopo il saluto del sindaco Gian Carlo Muzzarelli, parteciperanno: Anna Argentati, dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato; il politico ed ex ministro Pier Luigi Bersani; la giornalista del Financial Times Silvia Sciorilli Borrelli; Sara De Simoni, Vice-President Programme Manager di Tetra Pak a Modena; l’economista Michele Polo, docente all’Università Bocconi.

“La politica della concorrenza – ha spiegato la vicepresidente della Commissione Ue Margrethe Vestager alla conferenza di Bruxelles che ha avviato questo percorso –  ha anche un’importante dimensione sociale: crea una distribuzione più equa delle nuove opportunità, mantenendo bassi i prezzi. In poche parole, fa funzionare i mercati per le persone, non viceversa Questa intuizione non è mai stata così importante come oggi, con gli effetti negativi dell’inflazione e delle bollette energetiche elevate che incidono sulla vita quotidiana di milioni di famiglie in Europa”.

L’appuntamento di Modena è organizzato in stretta collaborazione con le autorità nazionali per la concorrenza, le Rappresentanze della Commissione europea nei paesi dell’Ue e il centro Europe Direct Modena (www.comune.modena.it/europe-direct), unitamente agli altri due centri della regione Emilia-Romagna. L’obiettivo – come spiega la Commissione – è quello di garantire un’ampia partecipazione delle diverse realtà locali e nazionali e di mettere sul tappeto i temi di maggiore interesse per la pubblica opinione. Gli incontri sono aperti al pubblico e si potranno seguire anche on line.

Articolo precedenteEnnesimo Film Festival, presentato il programma dell’ottava edizione
Articolo successivoSassuolo, Festa di Liberazione: presentazione del libro del professor Peli “La necessità, il caso, l’utopia”