AVL Italia, l’azienda del gruppo AVL, specializzata nello sviluppo, la simulazione e il testing di tecnologie per la mobilità nel settore automotive, conclude oggi, con la consegna degli attestati di partecipazione, prevista per le ore 16.00, l’edizione 2023 dell’AVL Green Camp, dedicato agli studenti delle scuole medie di Cavriago.

AVL Green Camp è un progetto di formazione e orientamento rivolto alle classi seconde della scuola media di Cavriago. L’iniziativa, giunta alla sua terza edizione, si pone l’obiettivo di avvicinare i giovanissimi alle discipline STEM, permettendo loro di sperimentare e coltivare l’interesse verso la tecnologia e la scienza. Obiettivo del Camp 2023 è stato quello di comprendere il ruolo dell’idrogeno nella transizione ecologica e di realizzare un modellino di macchinina semovente alimentata a idrogeno verde.

Il modellino è fotografabile e filmabile oggi pomeriggio alle 16.00, durante la consegna degli attestati di partecipazione, nel Technical Center di AVL Italia (via Nobel 6, Corte Tegge), a cui presenzieranno l’amministratore delegato di AVL Italia Dino Brancale e l’assessore all’Ambiente di Cavriago Luca Brami.

Anche l’edizione di quest’anno dell’AVL Green Camp è stata resa possibile grazie alla collaborazione con il Comune di Cavriago e l’istituto comprensivo G. Dossetti, oltre che con il supporto di Cooperativa Accento per la parte didattico/educativa. Il progetto è stato strutturato in due fasi distinte: la prima, teorica, ha coinvolto tutte le classi seconde dell’istituto, circa 100 studenti, con l’obiettivo di dare delle nozioni sull’importanza e le potenzialità dell’idrogeno. L’argomento è stato trattato nel corso di due incontri, uno in AVL e uno nella sala comunale di Cavriago, durante i quali un esperto AVL ha illustrato cos’è l’idrogeno, dove si trova in natura, come può essere generato e immagazzinato, quali sono le sue applicazioni e quali le sfide e i pericoli da affrontare.

La seconda fase ha previsto quattro laboratori pratici, svolti all’interno del Technical Center di AVL Italia, a cui ha partecipato un gruppo ristretto di dodici studenti, che precedentemente avevano espresso il loro interesse e la loro candidatura. Nel corso degli incontri, con il supporto di un educatore della Cooperativa Accento, gli studenti hanno imparato ad utilizzare alcuni linguaggi di programmazione e sperimentato il controllo di robot tramite programmazione ad oggetti. Hanno inoltre approfondito la tematica della generazione di elettricità attraverso l’energia solare e il funzionamento di una cella a combustibile.

Il percorso si è concluso con la costruzione, attraverso un tool kit realizzato da Horizon Fuel Cell Technologies, di un modellino di veicolo alimentato ad idrogeno verde. Attraverso l’acqua e l’energia elettrica alimentata da un pannello solare, viene prodotto l’idrogeno che permette al modellino di muoversi utilizzando energia pulita.

 

Dino Brancale, amministratore delegato di AVL Italia: «Giunti al terzo anno dell’AVL Green Camp, posso dire di essere estremamente soddisfatto e felice per l’attenzione e l’entusiasmo che i ragazzi hanno saputo esprimere e sono grato alle istituzioni di Cavriago per la collaborazione e la disponibilità che continuano a dimostrarci. La tecnologia e l’innovazione sono tanto più affascinanti quanto più sono sfidanti, ma la vera sfida, per noi di AVL Italia, è trasmettere ciò che sappiamo ai giovani, per una vera contaminazione tra saperi e per creare una cultura STEM fin dalla giovanissima età. Con i nostri Green Camp vogliamo diffondere la conoscenza delle nuove tecnologie e innovazioni in tema di transizione ecologica».

Luca Brami, assessore all’Ambiente del Comune di Cavriago: «Questo progetto rientra nell’ambito del Patto Educativo di Comunità, sottoscritto da Comune, associazioni, gruppi informali, società sportive e imprese del territorio che si interessano del futuro dei giovani cavriaghesi. Una vera e propria “comunità educante” che si muove in modo organico nello sviluppo di progetti e attività arricchenti e innovative, come nel caso dell’AVL Green Camp. Ringrazio la dirigenza e i docenti dell’Istituto Comprensivo di Cavriago oltre che le famiglie e i ragazzi per la collaborazione e l’entusiasmo con cui hanno accettato e accompagnato questa sfida. Allo stesso modo ringrazio AVL Italia per aver reso possibile un progetto stimolante e ambizioso, sviluppato in sinergia tra pubblica amministrazione e impresa: un progetto che guarda al futuro e mette a disposizione esperienze concrete per le giovani generazioni, perché siano protagoniste della transizione ecologica e digitale a cui noi tutti siamo chiamati».

Nelle edizioni precedenti dell’AVL Green Camp è stato realizzato dagli studenti un rilevatore di particolato atmosferico (edizione 2021) e una stazione di ricarica fotovoltaica per monopattini elettrici (edizione 2022).

Articolo precedenteAggiornamenti in merito alle chiusure notturne sulla A1 e sul R14 Raccordo di Casalecchio
Articolo successivoIl maggio CLAI è all’insegna di “Naturalmente Imola”