Un lungomare bello, funzionale e sostenibile, con percorsi ciclopedonali e aree verdi, interventi in armonia con le strade limitrofe e la piazza Cesare Battisti.

È il nuovo waterfront di San Mauro Mare (Fc), inaugurato questa mattina nella cittadina balneare alla presenza del presidente della Regione, Stefano Bonaccini, della sindaca, Luciana Garbuglia, e del direttore dei lavori, l’architetto Francesco Ceccarelli dello Studio “Laprimastanza”.

L’intervento di riqualificazione del lungomare è stato finanziato dalla Regione Emilia-Romagna con un contributo di 1 milione e 800mila euro, su una spesa complessiva di 2,6 milioni.

Fa parte degli interventi previsti nel Piano per la riqualificazione della Costa emiliano-romagnola, sostenuto dalla Regione con 32 milioni di euro per dieci progetti di rigenerazione condivisi con i Comuni della Riviera.

“Siamo qui oggi per ribadire che la Romagna c’è e vuole essere pronta ad accogliere i turisti per la stagione estiva- afferma Bonaccini-. Il cuore grande degli emiliano-romagnoli ha dimostrato ancora una volta di battere forte insieme alla voglia di ripartire subito, nonostante la devastante alluvione che ha colpito duramente il territorio; un evento, per proporzioni, mai accaduto prima nel Paese”.

“In meno di quattro anni stiamo completando il piano di riqualificazione del nostro lungomare- aggiunge il presidente-. Insieme ai sindaci, che ringrazio ancora anche per l’impegno encomiabile di questi giorni, abbiamo realizzato un progetto importante per la Riviera, per i cittadini e per i tanti turisti che mi auguro- chiude- vedremo presto sulle nostre spiagge, dove è già tutto pronto ad accoglierli in sicurezza e con l’ospitalità che contraddistingue questa terra”.

Nell’ambito dell’evento, la sindaca Garbuglia ha anche consegnato le Bandiere Blu agli stabilimenti balneari di San Mauro Mare.

 

L’intervento

L’area interessa la viabilità antistante il lungomare di San Mauro Mare, in particolare le vie Pascoli, Vincenzi, Marina, Pineta e piazza Battisti, percorsi carrabili e pedonali che connettono le strutture turistiche ricettive con gli stabilimenti balneari, gli esercizi commerciali e le abitazioni.

In particolare, è stato attuato un diverso assetto delle strade, la valorizzazione dello spazio di piazza Battisti, l’inserimento di nuove piantumazioni, arredi, eliminando barriere architettoniche a favore della più ampia fruibilità per tutti.  Sono state sostituite inoltre le pavimentazioni esistenti, riconfigurando gli spazi ciclopedonali, innalzando la qualità dell’area e favorendone la promozione turistica.

A completamento della riqualificazione dell’area è prevista anche la demolizione dell’edificio ex Arena Arcobaleno, caduto in disuso e degradato nel tempo, che si trova vicino al litorale. Al suo posto verrà realizzato un edificio a due piani, che ospiterà l’ufficio turistico comunale, una sala polivalente, una sala conferenze da 150 posti e un terrazzo panoramico destinato agli eventi.

Articolo precedentePorta Aperta, Portobello e Arca Lavoro raccolgono beni per gli alluvionati della Romagna
Articolo successivoChiusure programmate sulla A1 Panoramica e sul Raccordo di Casalecchio