Grave fatto di cronaca stamane a Roteglia di Castellarano. E’ successo in via Castello al civico 26 dove, intorno alle 8, Giampaolo Ravazzini, 62 anni, avrebbe deciso di togliere la vita alla compagna Rosa Moscatiello, 60 anni, che da diverso tempo soffriva di problemi psichici ed era in cura presso un centro di salute mentale. Dopo aver ucciso la moglie, trovata in casa in un lago di sangue riversa sul letto, l’uomo avrebbe deciso di togliersi la vita gettandosi dal balcone di casa.

Sul posto, oltre ai militari e ai vigili del fuoco, anche il sostituto procuratore Giulia Galfano, titolare delle indagini che dovranno fare piena luce su quanto accaduto.

A trovare il corpo dell’uomo all’esterno della palazzina sarebbe stato un passante. I carabinieri arrivati sul posto avrebbero poi trovato il corpo della donna nell’abitazione.

Articolo precedenteCarpi, nella Giornata del Donatore la fontana dei Giardini del teatro diventerà “rossa”
Articolo successivoAl via la nuova campagna di comunicazione della Regione per le donazioni di sangue