Sono attive sul territorio di Savignano sul Panaro, 3 telecamere mobili per monitorare e contrastare l’abbandono e la migrazione di rifiuti. Le telecamere, collegate al comando di Polizia Locale dell’Unione Terre di Castelli, sono infatti posizionate in prossimità di alcune piazzole per la raccolta differenziata.

“Savignano negli ultimi anni ha visto un importante aumento di rifiuti abbandonati, in parte anche provenienti dai territori limitrofi. Queste telecamere vogliono essere quindi un deterrente contro tali gesti incivili e nel caso di infrazione permetteranno di procedere con eventuali provvedimenti sanzionatori” spiega l’Assessora all’ambiente Elisa Barani. “Inoltre, con il prossimo passaggio alla raccolta porta-porta queste telecamere torneranno utili in quanto potranno monitorare aree su cui perverranno segnalazioni di criticità” conclude Barani.
Le telecamere, collocate in collaborazione con Hera, gestore dei servizi ambientali, potranno essere spostate durante il corso dell’anno nelle diverse aree di raccolta rifiuti su tutto il territorio savignanese.

Articolo precedenteAnalisi Lapam sulla sostenibilità delle piccole imprese
Articolo successivoCalenda “Renew Europe è il gruppo più europeista”