Sono 475 le famiglie modenesi in difficoltà economica che riceveranno i contributi per sostenere l’attività sportiva dei propri figli, per un totale di 675 bambini e ragazzi da 6 a 16 anni. Come l’anno scorso, il Comune ha accolto tutte le domande dei nuclei in possesso dei requisiti per poter partecipare al bando “SoSport”, giunto alla 13esima edizione e promosso con il sostegno di Fondazione di Modena, Coop Alleanza 3.0 e BPER Banca. Le risorse stanziate ammontano complessivamente a 85mila euro.

Come spiega l’assessora allo Sport Grazia Baracchi, “anche quest’anno attraverso SoSport si sostengono centinaia di famiglie, permettendo a tanti giovanissimi di praticare una disciplina: le difficoltà economiche non possono né devono costituire un ostacolo allo svolgimento di attività che hanno anche una funzione educativa e sociale, oltre che per la promozione del benessere psicofisico”. Con questo bando, aggiunge l’assessora, “rilanciamo quindi il diritto allo sport e al tempo stesso riconosciamo anche il valore generato dalle realtà attive sul territorio. Ed esprimo il ringraziamento dell’Amministrazione comunale per i partner di valore che continuano ad affiancarci in questo percorso”.

In tutto gli uffici comunali hanno ricevuto 712 domande; 675, come detto, sono state quelle accolte mentre altre 37 non sono state ammesse in graduatoria per mancanza dei requisiti richiesti o per incompletezza della documentazione prevista dal bando. Il numero maggiore di contributi, praticamente quattro su dieci (il 38 per cento), è stato richiesto per il calcio, ma sono tanti anche quelli per il nuoto (12 per cento) e per la pallavolo (8 per cento). Non mancano, comunque, anche tanti altri sport proposti dalle società del territorio: dalla ginnastica alle arti marziali, dalla pallacanestro all’atletica leggera, fino a pattinaggio, danza, pentathlon, scherma,  pallamano, hockey, rugby, baseball, equitazione, arrampicata, tennis, tennistavolo, pugilato, football americano, mountain bike  e skateboard.

Il contributo copre il 40 per cento del costo sostenuto per non più di una disciplina praticata da ogni ragazzo, fino a un massimo di 150 euro a persona e fino a esaurimento delle risorse disponibili. Il buono poteva essere richiesto per ragazzi appartenenti a famiglie residenti a Modena il cui valore Isee, in corso di validità al momento dell’apertura del bando, non superi la quota 12mila euro.

Dal 2009 a oggi sono stati erogati contributi per oltre 726mila euro a favore di quasi 6mila bambini e ragazzi iscritti a corsi e discipline sportive offerti dalle sportive modenesi; con i fondi di quest’anno si supera, quindi, quota 800mila euro.

Approfondimenti online sul sito www.comune.modena.it/argomenti/sport.

Articolo precedenteIl Colonnello Giuseppe Nastasia è il nuovo Comandante del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Bologna
Articolo successivoAutobus, a Bologna giù immatricolazioni -17%