Novità importanti per i tanti viaggiatori che utilizzano la linea ferroviaria Pontremolese Parma-La Spezia.

Le ha annunciate oggi a Borgotaro (Pr) l’assessore regionale ai Trasporti, Andrea Corsini, nel corso di un incontro con i sindaci del territorio.

La prima riguarda il nuovo orario dei treni che, da dicembre 2023, porterà a un potenziamento del servizio, con corse ogni 60 minuti e in alcune tratte ogni 30 minuti per chi viaggia tra Parma e La Spezia.

La seconda è il via alla progettazione per il raddoppio della linea Pontremolese, opera inserita dal precedente Governo tra le prioritarie del Paese e per la cui realizzazione si stima un valore attuale di 480 milioni di euro, 110 milioni in più di quanto inizialmente previsto, a causa dell’aumento dei costi dei materiali.

“Il potenziamento dei treni, dal prossimo dicembre, è una risposta importante e concreta per i pendolari e i turisti che viaggiano tra Parma e La Spezia- sottolinea Corsini- Come Regione abbiamo deciso, investendo 200mila euro, di garantire un miglioramento del servizio a vantaggio delle tante persone che utilizzano il treno su questa tratta. E lo abbiamo potuto fare grazie al fatto che la competenza è passata dalla Regione Toscana a noi”.

“Siamo convinti- conclude l’assessore- che occorra investire sulla qualità del trasporto ferroviario. E lo stiamo facendo, con nuovi treni e nuovi servizi, per rendere sempre più appetibile il servizio di trasporto pubblico locale”.

L’incontro è avvenuto nell’ambito della due giorni di visite di lavoro sull’Appennino parmense che proseguirà anche domani.

 

Il punto sul raddoppio della Pontremolese

L’assessore Corsini ha fatto poi il punto sullo stato dei lavori per il raddoppio della Pontremolese.

La prima fase dei lavori riguarda il raddoppio della tratta Parma-Vicofertile, con anche adeguamenti che miglioreranno la sicurezza e la regolarità del traffico passeggeri e merci sulla linea.

È stato approvato il progetto definitivo dell’opera che sarà messa a gara entro il 2023. Nel 2024 e 2025 sono inoltre previsti lavori di manutenzione straordinaria sulla linea.

“Siamo di fronte a un intervento cruciale- ha sottolineato- sia per il traffico passeggeri sia per le merci. Si tratta di un’opera commissionata e progettata, che deve partire nel 2024 con il primo lotto lungo la tratta Parma-Vicofertile. A causa del rincaro dei costi dei materiali ci troviamo di fronte a un aumento dei costi di 110 milioni di euro, risorse che auspico possano essere garantite da Rfi e dal Governo, che ringrazio entrambi fin da ora per l’impegno che stanno dimostrando”.

 

I nuovi orari di Trenitalia Tper

Da dicembre 2023 cambiano sarà garantito un servizio ogni 60 minuti tra Parma e La Spezia, e in modo alternato corse di collegamento tra Parma – Pontremoli o Parma – Borgo Val di Taro. Aumentano di conseguenza i servizi, che passano così da 15 a 19 coppie di treni. In particolare, i collegamenti diretti tra Parma e La Spezia passano da 16 a 28

Articolo precedenteGall vince tappa regina al Tour, Vingegaard resta leader
Articolo successivoCampagna abbonamenti Sassuolo Calcio 2023/24: si parte