La Polizia di Stato di Modena nella giornata di mercoledì 26 luglio ha tratto in arresto, in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio, tre cittadini di origine albanese in località San Cesario sul Panaro. L’attività svolta dagli agenti della Squadra Mobile di Modena si è concentrata su un’autovettura di grossa cilindrata di colore bianco, attorno alla quale erano state notate alcune persone con fare sospetto, che si scambiavano delle borse, nei pressi di un’abitazione già all’attenzione.

Svolti i necessari servizi di osservazione, gli agenti della Squadra Mobile decidevano di seguire l’autovettura e sottoporla ad un controllo di polizia tra Via Circonvallazione e Via Falcone-Borsellino. Alla guida veniva identificato un cittadino di origini albanesi di anni 32 e la perquisizione permetteva da subito di riscontrare positivamente quanto segnalato. Infatti, all’interno dell’abitacolo e precisamente in un vano ricavato sotto il bracciolo centrale, venivano trovati 3 kg di cocaina suddivisi in tre panetti da 1kg ciascuno. Immediatamente si decideva di estendere la perquisizione presso l’abitazione già menzionata, ove all’interno c’erano altri due cittadini (tra di loro fratelli) sempre albanesi rispettivamente di anni 28 e 35. All’interno della cantina venivano trovati altri 16 kg di cocaina, tutti suddivisi in panetti da 1kg ciascuno, collocati in alcune borse, nonché materiale per la pesatura e la somma in contanti di 29 mila euro, provento dell’attività di spaccio. Al termine delle attività di rito, di concerto con l’Autorità Giudiziaria le tre persone venivano tratte in arresto ed associate presso la locale casa circondariale. Dopo la convalida degli arresti è stata disposta per i tre indagati, la custodia in carcere.

 

Articolo precedenteNovi di Modena: lite alla Festa della Birra, intervengono i Carabinieri
Articolo successivoMedolla: i carabinieri recuperano auto rubata