Fermati durante un controllo stradale, alla richiesta dei documenti di guida e di circolazione dell’auto, il conducente ha manifestato un’ingiustificata preoccupazione tanto da insospettire gli operanti che, dopo le procedure di identificazione, hanno approfondito i controlli riuscendo a ricondurre i motivi di tale stato d’animo. E’ successo l’altra mattina in una via in zona stazione ferroviaria a Reggio Emilia dove il passeggero, un 33enne abitante in città è stato trovato in possesso di 1 sacchetto in cellophane contenente sostanza stupefacente del tipo hashish del peso di circa 25 gr. e la somma di 170 euro in banconote di vario taglio. Nel bagagliaio dell’autovettura di proprietà e condotta da un 25enne veniva rinvenuta una mazza da baseball in alluminio della lunghezza di 63cm.

Per questi motivi, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e porto abuso di armi od oggetti atti ad offendere, i carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Reggio Emilia hanno denunciato alla Procura di Reggio Emilia un 33enne ed un 25enne entrambi domiciliati a Reggio Emilia. Contestualmente i militari procedevano al sequestro della mazza da baseball e della droga la cui detenzione è stata ricondotta ai fini di spaccio.

Gli accertamenti relativi al procedimento, in fase di indagini preliminari, proseguiranno per i consueti approfondimenti investigativi al fine delle valutazioni e determinazioni inerenti all’esercizio dell’azione penale.

Articolo precedenteAll’asta l’immobile dell’ex scuola di Montalto
Articolo successivoPrezzo medio carburanti, Federconsumatori: “Cosa succede a Modena?”