Due nuovi posti auto all’interno del parcheggio di servizio della stazione ferroviaria di Reggio Emilia (zona Via Turri), accessibili tramite codice numerico, in una zona ben illuminata vicino al binario uno e agli uffici di Rete Ferroviaria Italiana.

È il nuovo Parcheggio Rosa riservato alle lavoratrici di tutte le società del Gruppo FS con attività organizzate su turni, che da oggi potranno farne richiesta per utilizzarlo in caso di inizio o termine del proprio turno di lavoro fra le 22.00 e le 5.00 del mattino.

Promotore dell’iniziativa, sostenuta dal Comitato Pari Opportunità Nazionale del Gruppo FS Italiane, è stato il CPO dell’Emilia-Romagna che fin dalla sua nuova costituzione ha avviato un confronto con le lavoratrici donne, per individuarne le esigenze più sentite. Fra queste, quella di posti auto adeguati alle necessità delle lavoratrici che, nelle ore notturne, utilizzano la propria auto per recarsi sul posto di lavoro o rientrate a fine turno.

A raccogliere la sollecitazione è stata Rete Ferroviaria Italiana (Capofila del Polo Infrastrutture del Gruppo FS) proprietaria dell’area, che ha individuato due posti auto all’interno del parcheggio di servizio, accessibile solo tramite codice numerico da digitare con il proprio cellulare, in una posizione particolarmente illuminata e protetta.

Il parcheggio rosa di Reggio Emilia è il terzo in regione dopo quelli di Bologna e Rimini e rientra nell’Accordo tra la Comunità delle ferrovie europee (CER) e la Federazione europea dei lavoratori dei trasporti (ETF) sulle donne nel settore ferroviario, siglato il 5 novembre 2021. L’Accordo, che ha l’obiettivo di attirare più donne nel settore ferroviario e creare le giuste condizioni di base per la loro permanenza all’interno delle società e del settore, presta infatti particolare attenzione al tema della protezione e della sicurezza sul lavoro, sollecitando anche la creazione di parcheggi riservati per i turni di notte delle lavoratrici.

Articolo precedenteEsodo 2023: Autostrade per l’Italia e Polizia di Stato insieme per promuovere la cultura della guida sicura
Articolo successivoMirandola, controlli straordinari dei Carabinieri per la prevenzione dei reati predatori