Vicesindaco Castiglione dei Pepoli, vicesindaco Tommaso Tarabusi

Venerdì 25 agosto comincia la 34esima edizione della Fiera di Castiglione dei Pepoli che tradizionalmente anima il Paese dell’Appennino Bolognese chiudendo la stagione estiva. Oltre 200 espositori popoleranno le vie del centro storico coprendo tutte le categorie merceologiche, dall’hobbistica all’artigianato, dalla gastronomia agli articoli per la casa, dall’arredo agli animali.

Nata nel 1989 e rilanciata nel 2003 con la fondazione del Comitato Montagna in Fiera, che vede associati il Comune di Castiglione dei Pepoli, la ProLoco e le Associazioni di categoria del territorio (ASCOM, CNA e Confartigianato), quest’anno la manifestazione presenta un calendario di eventi molto articolato che si sviluppa sulle tre giornate crescendo di intensità fino al tradizionale spettacolo di fuochi d’artificio in programma alle 23:15 della domenica.

Nei giorni della fiera sarà inoltre visitabile la mostra di pittura di Salvatore Fiorillo, medico fiorentino che da qualche anno ha deciso di trasferirsi in Appennino e si dedica alla pittura.

Affianca la Fiera il libretto d’approfondimento che, oltre al programma, presenta tutti gli sponsor e le imprese aderenti, curiosità e informazioni sul territorio, come le novità editoriali, le ricette tipiche, gli itinerari consigliati, insieme ai cenni storici sui monumenti e i personaggi illustri del Paese.

La Fiera è aperta da venerdì 25 a domenica 27, dalle 9 alle 24. L’area è accessibile a piedi oppure attraverso un comodo servizio navetta gratuito attivo per tutto il paese dal venerdì pomeriggio, rinforzato nelle ore serali del week-end. Il servizio è operativo fino alle 23, con eventuali estensioni di orario in caso l’afflusso di pubblico lo rendesse necessario.

Tutte le info sul sito www.comune.castiglionedeipepoli.bo.it e su www.facebook.com/ MontagnaInFiera

Il vicesindaco Tommaso Tarabusi dichiara: “Quest’anno siamo giunti alla 34° edizione di Montagna in fiera: personalmente è il 10° anno che mi occupo direttamente del coordinamento di questo importante evento per il territorio di Castiglione e non solo. Questa edizione si lascia alle spalle anni complessi come quelli del covid, ma la voglia di socializzare e trascorrere del tempo all’aperto magari scappando dal caldo delle città è forte e lo dimostra la grande adesione di espositori che ha raggiunto il numero più elevato degli ultimi anni. Gli spettacoli sono tanti e distribuiti nel corso delle tre giornate, sabato sera il teatro comunale ospiterà due importanti personaggi bolognesi: Vito e Patrizio Roversi che saranno intervistati dai conduttori di Radio Fresh. Oltre a ringraziare le attività che sostengono l’evento vorrei ringraziare alcune persone che storicamente mi hanno sempre aiutato insieme ai loro collaboratori come Sonia Villani per la parte commerciale e Alex Malaguti per la gestione impiantistica, così come alcuni rappresentanti di Ascom come Arianna Tortelli, Stefano Montiglioni ed altri.

 

 

Articolo precedenteSulla A1 chiusure notturne dell’uscita della stazione di Terre di Canossa Campegine
Articolo successivoRFI, linea Modena – Mantova: ultimati i lavori di manutenzione e potenziamento dell’infrastruttura ferroviaria