Monterenzio: 18enne vìola la misura cautelare e finisce in carcereI Carabinieri della Stazione di Monterenzio hanno arrestato un 18enne italiano, in esecuzione di un’ordinanza di aggravamento del Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Bologna.

Il 4 agosto scorso, il giovane era stato sottoposto da parte dell’Autorità Giudiziaria alla misura cautelare dell’obbligo di dimora con divieto di allontanamento dalle ore 21:00 alle ore 07:00, presso una comunità educativa residenziale situata in provincia di Bologna perché accusato di rapina, lesioni personali e resistenza a un pubblico ufficiale. Fatti commessi a Bologna il 1 agosto scorso. Non appena è giunto in comunità, però, il 18enne non ha tenuto una condotta in linea con le prescrizioni impostegli, uscendo arbitrariamente dalla struttura nella notte tra il 7 e l’8 agosto e facendo rientro al mattino, evidenziando come riportato dal Giudice: “…l’assenza di un adeguato autocontrollo …”. Per tale motivo il 18enne è stato tradotto in carcere.

Articolo precedenteMigranti, Schlein “Decreto del Governo costituisce reato di solidarietà”
Articolo successivoLa Giunta di Carpi stanzia 40.000 euro per bici e monopattini elettrici