La Polizia di Stato di Modena ha denunciato un cittadino tunisino di 36 anni, per il reato di tentato furto aggravato in concorso e per porto di armi od oggetti atti ad offendere.

Alle ore 17:40 di ieri pomeriggio, la Volante in servizio di controllo del territorio in centro città è stata inviata in largo Sant’Agostino, nel parcheggio della Galleria Estense, a seguito della segnalazione pervenuta sulla linea di emergenza 112NUE, di due persone che stavano armeggiando su un camper in sosta, di targa inglese.

Gli agenti, intervenuti nell’immediatezza, riuscivano a localizzare i due uomini che però avvedendosi di loro, si davano a precipitosa fuga in direzioni opposte, in particolare, mentre uno dei loro faceva perdere le proprie tracce per le stradine del centro storico, l’altro fuggiva in direzione di via Bono da Nonantola, via Berengario e infine viale Molza dove inseguito veniva finalmente bloccato.

Sul posto si accertava che l’uomo unitamente al complice, avevano forzato la catena di ancoraggio della bici al camper, procurando anche dei danneggiamenti alla bici stessa. Solo grazie al tempestivo intervento della Volante, il furto non è stato portato a termine.

La persona fermata, priva di documenti, accompagnata in Questura e sottoposta ad accertamenti specifici effettuati dall’Ufficio Immigrazione e dalla Polizia Scientifica, risulta essere destinataria di valido Ordine del Questore, emesso il 16 agosto scorso in esecuzione a provvedimento prefettizio di Espulsione.

 

Articolo precedenteBologna: documenti falsi per ottenere passaporti italiani
Articolo successivoTurismo estivo in Appennino, l’analisi Lapam Confartigianato