Ieri mattina il personale della Squadra Volanti di Reggio Emilia è intervenuto in via Zimella su segnalazione della Sala Operativa a seguito di una richiesta di intervento da parte di una donna che riferiva di essere stata minacciata di morte dal suo vicino.

Agli agenti giunti sul posto la donna, ancora apparentemente scossa dall’accaduto, affermava di essere stata minacciata di morte dal vicino confinante a seguito di una discussione verbale per motivi inerenti ad alcune problematiche di vicinato.

L’uomo, un 84enne incensurato, durante l’accesa discussione con la vicina avrebbe brandito una falce, con cui stava tagliando l’erba del proprio giardino, ed iniziato a minacciare di colpire a morte la donna.

L’intervento della Polizia di Stato ha riportato la calma tra i due soggetti con l’uomo che spontaneamente consegnava agli operatori la falce, che era stata utilizzata per le minacce, e sottoposta quindi sotto sequestro. Al termine degli accertamenti di rito l’84enne è stato  deferito all’Autorità giudiziaria per il reato di minacce aggravate.

Articolo precedenteDopo 11 anni si rialza il sipario del Teatro del Popolo di Concordia
Articolo successivoModena-Pisa: varato piano di sicurezza