l sindaco dona alla console una copia del volume “Modena Effetto notte” di Franco Fontana

La nuova console statunitense Daniela Ballard ha incontrato oggi, lunedì 11 settembre, a Palazzo comunale, il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli.
La visita rappresenta per la diplomatica il primo impegno ufficiale fuori Firenze, dopo aver assunto, nei mesi scorsi, l’incarico di Console presso il Consolato generale degli Stati Uniti d’America che ha sede nel capoluogo della Toscana, con competenze territoriali anche in gran parte dell’Emilia-Romagna e nella Repubblica di San Marino.

L’incontro in Municipio ha consentito l’avvio di una conoscenza nel segno della prosecuzione degli impegni condivisi con la precedente console Ragini Gupta, per favorire la crescita delle relazioni commerciali tra le aziende modenesi e quelle degli Stati Uniti, e la promozione del turismo americano sul territorio di Modena.
Dall’eccellenza della Motor Valley a quella del distretto biomedicale, dalle grandi innovazioni del settore agricolo all’internalizzazione della ceramica, il sindaco Muzzarelli e la console Ballard hanno discusso del consolidamento dell’“asse atlantico”, indispensabile per rispondere alle nuove sfide del mercato “con creatività, capacità tecnologica e attenzione ambientale”.
Al centro della conversazione anche temi sociali e di sicurezza derivanti dai fenomeni migratori e dalla situazione geopolitica dell’Europa orientale “da affrontare nel segno dell’unità tra Italia, Unione Europea e Stati Uniti”.
Ballard, nel servizio diplomatico Usa dal 2004, è stata vicedirettore dell’Ufficio per gli affari regionali e dell’Unione europea dell’Ufficio europeo, fornendo analisi e consulenza in materia di politica economica.
Al termine dell’incontro il sindaco ha invitato la console a Modena per assistere insieme alla proiezione del film “Ferrari”, non appena disponibile nelle sale. “Si tratta di un’altra grande occasione di promozione della città e del territorio negli Stati Uniti – ha dichiarato Muzzarelli – attraverso un film di Hollywood”.
Alla diplomatica, infine, il sindaco ha donato una copia del volume “Modena Effetto notte” di Franco Fontana, ricevendo in cambio un volume sulla storia degli Indiani del Nord America.

Anche il Prefetto Alessandra Camporota ha ricevuto questa mattina, presso il Palazzo del Governo, la visita del Console Generale degli Stati Uniti d’America a Firenze.

Nel corso del colloquio, improntato alla massima cordialità, sono stati richiamati, sia dal Prefetto che dal Diplomatico, gli ottimi rapporti di amicizia e di stima che da sempre caratterizzano le relazioni tra i due Stati.

Il Prefetto ha quindi illustrato al Console Generale i principali profili della provincia di Modena, caratterizzata, oltre che per la buona qualità di vita in generale, anche per il reddito individuale, l’efficienza amministrativa, l’attenzione al sociale e all’ambiente e la vivacità imprenditoriale, che la collocano per tradizione ai primi posti delle realtà socio-economica del Paese, soprattutto nel settore dei motori, della ceramica e del manifatturiero.

Al termine il Prefetto e il Console Generale hanno convenuto con soddisfazione sull’importanza di momenti di conoscenza e scambio di reciproche esperienze.

Articolo precedenteProrogati al 15 ottobre gli incentivi del Comune per bici e cargo bike a pedalata assistita
Articolo successivoSulla D14 Diramazione per Ravenna, annullate le chiusure dell’uscita dello svincolo di Bagnacavallo