Giovedì 14 settembre a San Felice sul Panaro presso l’auditorium della biblioteca comunale, alle 21, verrà presentato alla cittadinanza il volume: “La Rocca Estense di San Felice sul Panaro e il terremoto. Un progetto di conoscenza per la ricostruzione” curato da Davide Calanca, Mauro Calzolari e Giovanni Castellazzi.

Il nuovo libro sulla Rocca è edito dal Gruppo Studi Bassa Modenese, col patrocinio del Comune di San Felice sul Panaro – assessorato alla Cultura, il contributo di Pro Loco San Felice sul Panaro e del Ministero della Cultura – Direzione Generale Educazione, ricerca e istituti culturali, stampato da Tipografia Editoria Baraldini di Massa Finalese. Mediante una sequenza cronologica di 17 capitoli, il testo ripercorre, a partire dalle ragioni stesse della costruzione della Rocca attraverso nuove importanti scoperte e ricostruzioni, la plurisecolare storia che ha condotto il celebre edificio fino al terremoto del 20 maggio 2012 e, a partire da quell’infausta data, il percorso di messa in sicurezza, degli studi scientifici e dei moderni rilievi condotti al fine di recuperare il simbolo del paese, mediante due successive fasi di cantierizzazione. Il volume è di 320 pagine, corredato da un repertorio di oltre 500 immagini a colori e in bianco e nero. I curatori del volume hanno coordinato i contributi provenienti da ben 35 autori (in ordine alfabetico: Anna Aragone, Elisa Bassoli, Alessandro Bellini, Carlo Blasi, Francesca Blasi, Stefano Botti, Davide Calanca, Mauro Calzolari, Susanna Carfagni, Daniele Castellazzi, Giovanni Castellazzi, Serena Cattari, Andrea Chiozzi, Eva CoÏsson, Antonio Maria D’Altri, Stefania Degli Abbati, Stefano de Miranda, Lia Ferrari, Daniele Ferretti, Francesca Ferretti, Francesca Foroni, Giovanni Giovanelli, Michele Goldoni, Andrea Incerti, Sergio Lagomarsino, Claudio Mazzotti, Anna Orlando, Daria Ottonelli, Federico Ponsi, Massimiliano Righini, Alberto Silvestri, Michele Simoni, Antonio Michele Tralli, Francesco Ubertini, Loris Vincenzi) coinvolti in rappresentanza di cinque università, tre studi professionali, due Amministrazioni comunali e un’associazione culturale. In occasione della serata di presentazione sarà possibile acquistare direttamente il volume in anteprima.

 

 

 

Articolo precedenteApertura nuovo Sportello Sociale CRI Sassuolo
Articolo successivoSgominata cosca mafiosa nel Catanese, 13 arrestati