Sono 165 le classi di primo e secondo grado che sono state coinvolte nell’attività didattica “Educare all’Europa” del centro Europe Direct di Modena nell’anno scolastico 2022-2023, per un totale di 4.036 studenti e 231 docenti. E le attività didattiche del centro sono pronte a ripartire anche quest’anno con incontri e moduli didattici dedicati alle classi.

L’obiettivo delle attività è favorire lo sviluppo di conoscenze e competenze che consentono di avvicinarsi all’Unione Europea e a ciò che questo significa in termini di opportunità, oltre che sostenere i processi di internazionalizzazione delle scuole favorendo la partecipazione degli istituti scolastici alle opportunità offerte dal programma Erasmus+. Il dettaglio delle iniziative è consultabile nella sezione dedicata del sito del Comune (www.comune.modena.it/europe-direct/educare-alleuropa).

In particolare, sono appunto riconfermati gli incontri Educare all’Europa rivolti a medie e superiori (Educare alla cittadinanza europea e Comunicare l’Unione europea), a cui si aggiunge quest’anno l’itinerario dedicato alle Elezioni europee (Elezioni europee 2024, democrazia in azione) per gli studenti delle classi quarte e quinte che il prossimo anno saranno per la prima volta chiamati a votare. Gli incontri si svolgono nel periodo da ottobre a maggio in giornate e orari da concordare tra docenti e centro.

Dal 5 al 7 ottobre, inoltre, è in programma “La scuola va in Europa”. Nell’ambito dell’iniziativa dei servizi educativi “La scuola va in città”, il centro Europe Direct offre informazioni, approfondimenti e una mostra per favorire l’educazione alla cittadinanza europea. In particolare, l’attività su appuntamento è dedicata all’orientamento su Erasmus+ ed è volta a favorire i processi di internazionalizzazione delle scuole: un’esperta sarà a disposizione del personale docente per rispondere a quesiti, dubbi o anche solo un confronto sul programma Erasmus+.

Articolo precedente“Conversazione su Mirella”, sabato al Ridotto del Teatro Comunale di Modena
Articolo successivoMagneti Marelli, l’azienda annuncia la chiusura dello stabilimento di Crevalcore