ROMA (ITALPRESS) – Redistribuire l’extra gettito fiscale dei carburanti, congelare l’indicizzazione degli affitti per il 2024, rifinanziare il bonus sociale luce e gas, interventi contro il caro scuola. Il Pd ha presentato le sue “Cinque proposte contro il carovita”.
“Presentiamo un pacchetto di proposte del Pd a sostegno del potere di acquisto delle famiglie che sono in difficoltà, veniamo da anni difficili, prima la crisi pandemica, poi la guerra in Ucraina, la crisi energetica, quindi riteniamo urgente intervenire a sostegno del potere acquisto famiglie – ha detto la segretaria nazionale del PD, Elly Schlein -. Leggevo che il ministro Urso ha detto che da un anno aspetta le nostre proposte contro il carovita ma ricordiamo che al governo ci sono loro, siamo noi che aspettiamo le iniziative del governo. Stiamo aspettando le iniziative dell’esecutovo che non si è e accorto di essere al governo da un anno”. La segretaria del Pd ha ricordato: “Non dimentichiamo i video in cui Giorgia Meloni prometteva di tagliare le accise ma oggi il prezzo della benzina è aumentato, abbiamo calcolato che l’extra gettito dell’Iva vale oltre 2 miliardi. Per questo chiediamo che un miliardo venga messo a sostegno delle fasce più fragili e un miliardo a sostegno dei trasporti pubblici locali. Abbiamo proposte che riguardano la casa, le bollette con il bonus sociale luce e gas, la scuola perchè garantire l’accesso all’istruzione pubblica è un diritto fondamentale e bisogna sostenere la doccia fredda arrivata alle famiglie per l’acquisto del materiale scolastico”.
Gli interventi proposti dal PD riguardano l’accesso alle mense scolastiche e al trasporto pubblico locale. “C’è una
totale assenza e indifferenza da parte del governo che non ha saputo dare risposte nemmeno al ceto medio”, ha concluso Schlein.
Per il responsabile Economia, Finanze, Imprese e Infrastrutture Antonio Misiani “l’inflazione ha allargato le disuguaglianze del Paese, cosa ha fatto il governo Meloni per contrastarla? Ha ridotto gli aiuti contro il caro energia e ha fatto populismo economico sui carburanti, sugli extraprofitti, sul caro voli indicando un problema ma scrivendo malissimo le norme.
Noi oggi offriamo al governo proposte concrete quasi tutte di carattere congiunturale che si affiancano alle proposte strutturali avanzate dal PD nelle scorse settimane come il salario minimo”.
Tra le misure proposte dal partito guidato da Elly Schlein ampio spazio viene dato all’energia, il PD propone infatti anche una proroga per tutto il 2024 del regime di maggior tutela luce e gas: “Il vero modo di tagliare le bollette è quello di intervenire in modo strutturale sulla transizione energetica anche per raggiungere una maggiore indipendenza del paese dai mercati molto volatili degli altri paesi, in questa fase ci concentriamo soprattutto sui consumatori e la trasparenza è il primo elemento. Siamo pronti a dare il nostro contributo per accogliere la transizione energetica, non possiamo permettere che il cambiamento ricada sui consumatori in senso negativo”, le parole dellaaresponsabile Conversione ecologica, Clima, Green economy e Agenda 2030, Annalisa Corrado.

– Foto: Agenzia Fotogramma –

(ITALPRESS).

Articolo precedente“Arti e Visioni contemporanee lungo la Via Emilia”
Articolo successivoNegli spazi esterni della Tenda di Modena, inaugurazione del murales in memoria di Francesco Morandi