A Castelnuovo Rangone, Savignano sul Panaro, Guiglia, Marano e Montese si svolgerà da  venerdì 6 a domenica 8 ottobre il Bla bla festival (bambini, luoghi, avventure), la rassegna dedicata al mondo dell’infanzia e della comunità educante ad essa collegata, che quest’anno avrà come titolo “esplorando la meraviglia”. La rassegna, che avrebbe dovuto svolgersi lo scorso maggio, ma che era stata rimandata per l’emergenza alluvionale, è stata anticipata dal “pre-festival” dello scorso novembre e prevede una serie di appuntamenti nei diversi Comuni dell’Unione Terre di Castelli.

Come sottolinea Giovanni Galli, sindaco di Marano e assessore alle politiche scolastiche dell’Unione terre di Castelli «dopo il rinvio di maggio, finalmente riusciamo a dare il via a questa edizione. Abbiamo iniziato questo festival durante la pandemia comprendendo la necessità di rimettere al centro l’infanzia per un Paese che non rinuncia ad essere a trazione anteriore. Replicato lo scorso anno, ci lasciamo alle spalle due edizioni con numeri sorprendenti che rafforzano in noi l’importanza di proseguire e ampliare questo percorso.

Non a caso – prosegue Galli – l’edizione di quest’anno si è fatta in due, seguendo idealmente l’anno educativo con la prima parte che si è svolta a novembre (il pre-festival) ed ora finalmente questo secondo weekend di appuntamenti. Un festival diffuso, che porta i bambini, le famiglie e gli operatori del settore, ad esplorare e sperimentare nuove visioni e approcci educativi. Vincere le sfide che la crescita porta con sé con le scoperte e non certo con le paure. Un messaggio potente e ponte che dall’infanzia si propaga fino all’età adulta».

Un festival diffuso, che porta i bambini, le famiglie e gli operatori del settore, ad esplorare esperimentare nuove visioni e approcci educativi.

Il festival partirà venerdì 6 ottobre alle ore 18,00 con l’evento inaugurale “Il futuro ha bisogno di luoghi meraviglioso” al teatro comunale Kia di Marano, alla presenza di Igor Taruffi, assessore regionale al welfare, Giovanni Galli sindaco di Marano, Marco Franchini amministratore unico Asp, Lucrezia Chirico,  pedagogista Unione terre di Castelli e Asp e Beatrice Bellotto, pedagogista.

Tra gli ospiti di questa edizione ci saranno Stefano Zecchi, che sabato 7 ottobre alle ore 11,00 alla biblioteca “Sepulveda” di Castelnuovo Rangone parlerà del “Fare il padre navigando a vista”, mentre alle ore 18,00 Alberto Pellai interverrà sul tema “C’è ancora spazio per lo stupore?”. Inoltre domenica 8 allo spazio eventi Famigli di Spilamberto alle ore 11,00 Mario Valle parlerà di “Il cellulare quando? – come la tecnologia può diventare strumento educativo” e alla sala consigliare di Vignola alle ore 18.30 Daniele Novara terrà un incontro dal titolo “Nessuno può educarsi da solo – La sfida educativa si vince insieme”.

Per informazioni o prenotazioni è possibile scrivere a blabla@aspvignola.mo.it

******

foto (da sinistra) Lucrezia Chirico, pedagogista Unione terre di Castelli e Asp, Giovanni Galli, sindaco del Comune di Marano sul Panaro e assessore alle politiche scolastiche Unione terre di Castelli, Paola Covili, dirigente Asp, Marco Franchini, amministratore unico Asp, Beatrice Bellotto, pedagogista

Articolo precedenteA Castel di Casio torna Formaggino d’Appennino
Articolo successivoAl Festival del Tortellino protagonista il Parmigiano Reggiano