Il progetto, del valore di 208.000,00, è stato presentato per riqualificare tre aree pubbliche in cui sono presenti strutture sportive e ludico-ricreative e l’Unione si conferma come il soggetto in grado di attrarre finanziamenti e costruire partnership per la crescita del territorio dei Comuni.

Le azioni sono mirate a valorizzare pienamente luoghi a disposizione della cittadinanza che oggi non sono in perfetto stato di manutenzione e che devono essere percepiti come accoglienti, sicuri e fruibili. Per questo gli interventi vanno sia nella direzione di strutture moderne e funzionali, sia nella direzione dell’illuminazione e del controllo, per una maggiore sicurezza anche negli orari serali.

 

In particolare sono previsti i seguenti interventi:

  • Parco Pubblico di Via Montefiorino nella frazione di Ghiardo nel Comune di Bibbiano: recupero della fruibilità attraverso l’installazione di nuovi giochi, di nuove panchine, di aree per il pic-nic, di lampade led, di un impianto di videosorveglianza e l’installazione di una colonnina elettrica;
  • Parco Enza nel Comune di Montecchio Emilia: acquisto di attrezzatura per area calcetto, la realizzazione e regolamentazione di un’area adibita a barbecue, un’area giochi bimbi e un’area Calisthenics, potenziamento dell’illuminazione pubblica ed installazione di un sistema di videosorveglianza;
  • Parco Poletti nel Comune di Sant’Ilario d’Enza: realizzazione di uno spazio chiuso a servizio del parco ed il recupero delle attrezzature sportive esistenti (campo da calcetto e pista polivalente), potatura degli alberi, rinnovo dell’impianto di illuminazione e installazione di videosorveglianza.

 

I luoghi così recuperati forniranno nuove occasioni  per organizzare attività all’aperto, favorire lo sviluppo di nuove interazioni sociali positive e connessioni di vicinato all’interno, garantendo anche un maggiore controllo civico degli spazi.

Per la realizzazione dell’intervento verrà sottoscritto un Accordo tra la Regione Emilia-Romagna e l’Unione Val D’Enza, come previsto dalla legge regionale n. 24/2003 in materia di Polizia locale e sicurezza.

Coordina il progetto il Comandante del Corpo di Polizia Locale, Davide Grazioli, insieme ai dirigenti degli uffici tecnici dei tre comuni, gli Ingegneri Ivan Tamagnini, Angela Violi e Claudia Strozzi.

 

Nel 2022 un progetto analogo è stato presentato dall’Unione interventi nel parco pubblico di Via Fosse Ardeatine del Comune di San Polo D’Enza – in cui sono stati previsti interventi sull’illuminazione, nuovi giochi per bambini e arredi, sistemazione ed ampliamento campo da basket e impianto di videosorveglianza – e sulla pista polivalente nell’area esterna Pala AEB del circolo Kessel di Cavriago – destinata a campo di calcetto e playground, dove  è stata potenziata l’illuminazione e sono state coinvolte le associazioni per realizzare tornei sportivi e iniziative musicali e culturali.

 

Andrea Carletti, Sindaco di Bibbiano:

Desidero esprimere soddisfazione per il finanziamento ricevuto, per il quale ringrazio la Regione. Finanziamento che permette di intervenire su un importante luogo di ritrovo e di aggregazione della frazione del Ghiardo e che, contestualmente, valorizza il prezioso presidio sociale, culturale e ricreativo svolto dai meravigliosi volontari del Circolo Arci Ghiardo, ai quali va il nostro ringraziamento.”

 

 

Fausto Torelli, Sindaco di Montecchio Emilia:

Siamo entusiasti di questa notizia positiva che arriva dalla Regione Emilia-Romagna, che accordandoci questo contributo ci permette di proseguire l’investimento pluriennale iniziato nel 2020 per la riqualificazione e messa in sicurezza del Parco Enza, fortemente voluto dall’Amministrazione comunale di Montecchio. Un obiettivo al quale hanno contribuito con un intenso e faticoso lavoro anche tanti volontari della passata gestione, restituendo alla comunità, anche ben oltre i confini di Montecchio, un’area verde improntata alla conduzione di stili di vita sana, attraverso la socialità e il movimento all’aperto.

 

 

Carlo Perucchetti, Sindaco di Sant’Ilario d’Enza:

L’amministrazione di S.Ilario,  nel ringraziare la Regione per l’opportunità preziosa messa a disposizione dei Comuni  e l’Unione Valdenza per il lavoro di raccordo e organizzazione, esprime soddisfazione per la realizzazione di un progetto di rilevanza sociale e urbana. Piace sottolineare  l’apporto positivo di ArciPoletti e dell’Associazione Emersa.

Articolo precedenteUn caso di epatite A segnalato a Carpi
Articolo successivoIl Cus Mo.Re ha inaugurato una nuova palestra pesi/cardio finanziata da Unimore