Nella giornata di ieri, la Squadra Mobile ha denunciato due cittadini italiani di 68 e 24 anni, già noti alle Forze dell’Ordine, per tentata truffa in concorso, sostituzione di persona e per uso e possesso di documenti falsi.

In particolare, gli agenti della Squadra Mobile venivano allertati da una segnalazione circa la presenza sul territorio di un’auto sospetta, presumibilmente dedita a furti, con a bordo due uomini. Per questo, gli agenti effettuavano un servizio di osservazione e seguivano l’autovettura fino a Carpi, dove l’auto raggiungeva un centro commerciale e, mentre uno dei due uomini sostava in macchina, l’altro si recava presso un centro di telefonia. Qui, l’uomo tentava di comprare, come appurato da immediati accertamenti, cellulari per un valore di 1900 euro, fornendo documenti identificativi falsi e buste paga false.

I due uomini si portavano quindi in un secondo centro commerciale dove, con l’ausilio di personale del Commissariato di Carpi, venivano bloccati dalla Squadra Mobile e, a seguito di perquisizione personale e veicolare, venivano trovati in possesso di diverse schede cellulari intestate a prestanome e documenti falsi. Tutto il materiale sequestrato è ora al vaglio degli investigatori.

Tenuto conto del quadro soggettivo e dello specifico curriculum criminale, dopo la denuncia, i due uomini campani sono stati raggiunti dal Foglio di via obbligatorio del Questore per 4 anni.

 

Articolo precedenteBologna, cittadino nigeriano irregolare sul territorio denunciato per danneggiamento
Articolo successivoUltima tranche di lavori sulle strade di Formigine