Ieri mattina a Mirandola, i Carabinieri della locale Stazione hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa di misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Modena, nei confronti di una persona 32enne, gravemente indiziata dei reati di rapina aggravata, lesioni ed indebito utilizzo di carta bancomat, poiché lo scorso luglio aveva rapinato un uomo in un parco pubblico cittadino, sottraendogli con violenza il borsello e la bicicletta.

Le indagini meticolose eseguite dalla Stazione Carabinieri, condotte fin da subito la richiesta d’aiuto della vittima, hanno così portato all’individuazione dell’autore dell’episodio predatorio, nei cui confronti sono stati raccolti gravi indizi di colpevolezza.

 

Articolo precedenteUn’altra ragazzina salvata dai carabinieri nel bolognese, mentre tenta di lanciarsi dal terzo piano di un palazzo
Articolo successivoIntesa Sanpaolo, arriva in Umbria”Crescibusiness Digitalizziamo in Tour”