Il Comune di Mirandola rende noto di come, nella notte fra lunedì 9 e martedì 10 ottobre, sia stata sottratta da ignoti la bandiera dello Stato di Israele issata nel pomeriggio di ieri quale testimonianza di vicinanza ad un popolo colpito dal violento attacco terroristico, rivendicato dal fondamentalismo di matrice islamica. L’esposizione della bandiera rappresenta un atto voluto dall’Amministrazione Comunale, nella contestuale speranza che possano dissiparsi – il prima possibile – i crescenti venti di guerra dal medio oriente.

Un clima di tensione, anticipato dalle diverse decine di commenti minacciosi ed antisemiti apparsi nella sezione commenti sulla pagina Instagram dell’Ente, che poi evidentemente è sfociato nel furto: un’azione chiaramente intimidatoria che non farà recedere l’Ente. Nel pomeriggio di oggi, ciò che è stato asportato sarà ripristinato e la zona sarà maggiormente presidiata.

Articolo precedenteIl 14 tornano in funzione i semafori di via Alghisi agli incroci con le vie Grandi e Cimitero Israelitico
Articolo successivoA Reggio Emilia al via venerdì il Festival Balkanika dedicato a Sarajevo