Il parcheggio seminterrato

“L’Amministrazione ha deliberato una disciplina transitoria, del periodo di 18 mesi, per la gestione della sosta nell’area del Parco della creatività, con l’obiettivo di valutare i flussi di mezzi e l’utilizzo dei parcheggi una volta completato il comparto”.

A chiarirlo intervenendo nel dibattito pubblico sulla sosta all’ex Amcm è l’assessora alla Mobilità sostenibile Alessandra Filippi, che aggiunge: “Con la parte privata del comparto saranno, tra l’altro, realizzati ulteriori parcheggi pubblici con ingresso da via Peretti e si arriverà ‘a regime’ in termini di utilizzo dei servizi della zona. Sarà quindi quello il momento in cui valutare se confermare la disciplina transitoria o definire una nuova disciplina per la sosta nell’area e nelle zone limitrofe”. L’assessora precisa poi come, in questa fase di transizione, si sia deciso di ricomprendere temporaneamente i parcheggi a raso, tra la nuova palestra e via Sigonio, nella zona Margini esterni, applicando quindi la stessa disciplina, con sosta oraria diurna di 0,70 euro e possibilità di sosta con abbonamento per residenti nella zona Margini e lavoratori del centro storico.
“Non è invece stata prevista la sosta con abbonamento nel parcheggio seminterrato – aggiunge – per evitare che ne venga fatto un uso privato come garage e per garantire un’opportuna rotazione nella sosta funzionale alla fruizione dei diversi servizi che sono già disponibili nella zona e di quelli che lo saranno prossimamente, dal teatro al Laboratorio aperto, dalla palestra al cinema e, in futuro, al market”.
In riferimento alla struttura commerciale, l’assessora ricorda poi che, “dei 248 posti auto del parcheggio seminterrato, 112 sono pertinenziali al market che troverà sede all’ex Filovia una volta concluso l’intervento di recupero. Nonostante siano parcheggi a tutti gli effetti di proprietà di Coop rimarranno accessibili a tutti, in quanto sugli stessi vige un vincolo d’uso pubblico. Eventuali sconti agli utenti del parcheggio saranno a carico della struttura commerciale”.
La gestione della sosta è stata assegnata a Modena Parcheggi nell’ambito della concessione già in essere con il Comune per la sosta su strada e al Parcheggio del centro e Filippi ricorda che “la società, già in passato, prima dell’avvio dell’intervento di rigenerazione, aveva in gestione la sosta a raso all’ex Amcm. L’affidamento è scaduto nel 2017 e non è stato rinnovato in vista dei lavori di riqualificazione”.
L’assessora ricorda poi che “il parcheggio è aperto da poco più di una settimana e il fatto che non sia ancora molto utilizzato è fisiologico: così come per il Parcheggio del centro, anche in questo caso, è necessario un tempo minimo utile affinché i cittadini imparino a conoscere la struttura e a usufruirne”.
Filippi precisa, infine, che “la sosta è a pagamento da lunedì 16 ottobre e per una prima fase, nel parcheggio seminterrato, è previsto tramite parcometro come la sosta a raso. L’Amministrazione ha infatti scelto di rendere immediatamente disponibile i posti auto in struttura in questa modalità transitoria, garantendo anche un servizio di guardiania notturna a cura di Modena Parcheggi. Quando verranno installate le sbarre – ha concluso – saranno presenti casse automatiche per il pagamento e l’uscita sarà possibile inserendo nella colonnina la ricevuta del pagamento effettuato”.

Articolo precedenteAl via l’installazione delle luminarie natalizie in centro storico a Reggio Emilia
Articolo successivoIn ricordo di Luciano Armaroli, primo direttore della Radioterapia del Santa Maria Nuova