Pochi minuti prima di iniziare la seduta mensile del Consiglio Comunale il Sindaco di Mirandola Alberto Greco ha ricevuto in Municipio i primi classificati al contest social denominato “Bike to Work”, consegnando il premio corrispondente ad un buono (del valore di 100€) utilizzabile per l’acquisto di una nuova bicicletta o, in alternativa, per riparazioni. Nell’edizione 2023 da sottolineare la maggior partecipazione da parte delle aziende, protagoniste nel supporto dei colleghi a suon di like e commenti.

A classificarsi al primo posto, per poche interazioni di diferenza, è stata la Dott.sa Rosa Sinisi dell’Ospedale Santa Maria Bianca, seguita da Francesco Pozzetti di Mantovani Benne; sul gradino più basso del podio l’amato Assistente Civico Walter Mazzoli, primo concorrente in assoluto ad inviare la propria candidatura. Durante la cerimonia di premiazione – officiata dal Sindaco Greco, alla presenza dell’organizzatrice la Dott.sa Federica Collari del Ceas “la Raganella” e di Roberta Luppi di Fiab – la prima classificata assoluta – Dott.sa Rosa Sinisi – ha comunicato la propria scelta di donare il proprio premio a Walter Mazzoli. Un gesto di cuore, motivato dalla volontà di riconoscere – attraverso un gesto concreto – il preziosissimo lavoro volontariale svolto quotidianamente, garantendo la sicurezza degli studenti e dei genitori nell’attraversamento della carreggiata stradale.

Siamo testimoni di un gesto bellissimoha commentato il Sindaco Alberto GrecoColgo l’occasione per complimentarmi con gli ideatori e gli organizzatori di questo contest che ci permette di sottolineare quanto la tematica della mobilità dolce sia cara ai cittadini mirandolesi”.

Per Mirandola la Settimana Europea della Mobilità, e tutti i momenti nei quali sia possibile veicolare con maggior forza il tema della sostenibilità, rappresentano occasioni preziose – commenta l’Assessore alla Promozione del Territorio Fabrizio Gandolfi – Non nascondo la mia soddisfazione nel constatare come la comunità e un numero crescente di aziende abbia preso il “Bike To Work” come una sana competizione attesa e vissuta a colpi di selfie e like sui nostri canali social. Grazie al lavoro intenso e continuo del nostro Ufficio di Promozione e Accoglienza Turistica e del Ceas “La Raganella” proseguiremo, sino al termine del nostro mandato, a ricercare tutte le iniziative utili – creando contestualmente momenti di condivisione – a veicolare messaggi utili a promuovere uno stile di vita sano, a basso impatto di emissioni, valorizzando la mobilità dolce fruendo al massimo dei nostri paesaggi vallivi e del nostro territorio”.

A tutti i partecipanti va il ringraziamento sincero per aver accolto con entusiasmo l’invito a partecipare. L’appuntamento va alla prossima edizione!

 

Articolo precedente“Policlinico di Modena: 60 anni nel cuore della Sanità Modenese”: sabato il convegno
Articolo successivoLavori in corso presso il Centro sportivo di San Possidonio